23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Violenza domestica

Terracina. Picchia la madre: non gli dava soldi. Lui arrestato, lei viso spaccato

di Livia Maccaroni
La costringeva a dormire per terra in cucina. Il 28enne è stato arrestato e denunciato per tentata estorsione e lesioni personali aggravate
Una macchina e un uomo della Squadra Mobile della Polizia

Lui violento. Le continue vessazioni nei confronti della madre. Le richieste insistenti di denaro. E quando non lo riceveva, erano botte. È l’ennesima storia di violenza domestica, questa volta avvenuta a Terracina. Gli episodi risalgono al mese scorso e protagonisti di questa violenza sono un giovane 28enne e la madre.

La vicenda

Agli agenti della Polizia di Stato di Terracina che sono intervenuti sul posto la donna ha raccontato una storia tremenda. Il figlio, di 28 anni, la picchiava ogni volta che lei non voleva dargli dei soldi. E non solo. In casa vigeva un regime di terrore, tanto che il giovane usava l’unica camera dell’abitazione, dormendo comodo sul letto. La madre era invece costretta a dormire per terra in cucina, su un materasso gettato alla buona nell’unico altro spazio disponibile della casa. A settembre, all’ennesima richiesta del figlio di avere del denaro, lei ha detto di no. Lui le si è scagliato contro come una furia, spaccandole letteralmente la faccia, tanto che in ospedale le hanno riscontrato diverse fratture sul volto. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’arresto di ieri

La donna è stata prima ricoverata nell’ospedale a Terracina e poi trasferita in un altro nosocomio a causa della gravità delle ferite riportate, giudicate guaribili dai medici in trenta giorni. Intervenuta la Polizia di Stato, è cominciata un’indagine nei confronti del ragazzo. Ieri, giovedì 7 ottobre, il giovane è stato arrestato e denunciato per i reati di tentata estorsione e lesioni personali aggravate nei confronti della propria madre convivente. Allontanato dalla casa familiare, dovrà mantenere una distanza dalla donna di almeno 200 metri oltre a non poter comunicare con lei con qualsiasi mezzo.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo