Vuoi la tua pubblicità qui?
16 Gennaio 2021

Pubblicato il

Terremoti, nuova scossa di 3,2 gradi tra Umbria e Lazio

di Redazione

La terra riprende a tremare: in meno di due ore registrate 6 scosse

Dopo una giornata di relativa calma, la terra è tornata a tremare tra Umbria e Lazio. Le scosse sono riprese all'alba di stamani. Dalle 4.49 di oggi alle 6.46 si sono registrate ben sei scosse. Le più forti sono state quella delle 4.49, con magnitudo di 2.4 gradi Richter, e quella delle 5.27, arrivata a toccare una magnitudo di 3,2 gradi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Quest'ultimo terremoto è avvenuto a una profondità di soli 5 chilometri. La località più vicina all'epicentro è ancora Castel Giorgio, in provincia di Terni. Gli altri comuni compresi entro i 10 km dall'epicentro sono San Lorenzo Nuovo, Castel Viscardo (Terni), Bolsena, Grotte di Castro e Acquapendente. Successivamente sono state segnalate altre tre scosse di minore intensità: 2,2 gradi alle 5.49, 1,6 gradi alle 6.03 e 1,7 gradi alle 6.16. Ricordiamo come ad Acquapendente le scuole sono chiuse da martedì. In generale, nelle località viterbese maggiormente interessate dai terremoti si stanno contando i danni, lievi ma comunque diffusi: si tratta principalmente di crepe tra le pareti e caduta di calcinacci. I Vigili del Fuoco sono al lavoro per garantire la sicurezza degli edifici.

Vuoi la tua pubblicità qui?

AGGIORNAMENTO ORE 9.35: alle 7 registrata nuova scossa di 2 gradi Richter.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento