16 Ottobre 2021

Pubblicato il

Terremoto a Collelongo (Aq), il Sindaco: È stata una scossa molto forte

di Redazione
Dalle prime verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita stasera pochi minuti fa alle 19:37 circa a Collelongo (L'Aquila), al confine tra Lazio e Abruzzo. Il movimento tellurico è durato pochi secondi. La scossa sì è sentita anche a Roma, nella zona sud est, e provincia, ed è stata seguita da altre due scosse, di entità inferiore (una alle 19.53 di grado 0,9 e una alle 20.14 di grado 1,4).

L'Ingv (Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha reso noto che il sisma ha registrato una magnitudo di 4,2 e una profondità di 17 chilometri. La scossa è stata avvertita distintamente anche a Roma, a Cassino, a Frosinone, a L'Aquila, nella Marsica, nella Valle Peligna e nel Sorano. Gli abitanti di Collelongo si sono riversati in strada, colti di sorpresa dal sisma, mentre ancora stavano festeggiando il primo dell'anno. I carabinieri loicali stanno procedendo con i Vigili del Fuoco a ricognizioni sul territorio per verificare la presenza di feriti e danni a cose.

Non segnalati danni dopo la scossa di terremoto

Dalle prime verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

Paura a Collelongo, la gente dorme fuori casa, parla il Sindaco 

"È stata una scossa molto forte, per fortuna non si rilevano danni a persone o cose. Ma c'è molta paura e, non potendo escludere nuove scosse, abbiamo aperto il Coc e messo a disposizione delle persone che vogliano dormire fuori casa, il plesso scolastico e il bocciodromo che sono in sicurezza". Così il sindaco di Collelongo, Rossana Salucci, sulla situazione che si è creata nel paese epicentro della scossa sismica di magnitudo 4.2 avvenuta in serata nel comune marsicano che conta circa 1.200 abitanti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Abbiamo aperto le scuole in piazza e il bocciodromo alle porte del paese per chi vuole trascorrere la notte in sicurezza. Stiamo verificando se ci sono danni, ma non sembra ve ne siano", ha    dichiarato il sindaco insieme a Carabinieri e Poliziotti in piazza Ara dei Santi. C'è gente in strada: in piazza giovani, bambini e anziani, i bar sono aperti e, a quanto pare, durante il terremoto non sarebbe caduta a terra neanche una tazzina. Ma la paura deve essere stata tanta visto che si sono notate molte macchine, oltre 20, che scendevano dal paese per allontanarsi: potrebbero essere i numerosi residenti a Roma o ad Avezzano che si erano recati in paese per le feste e che hanno deciso di rientrare anticipatamente a casa.

I residenti di Collelongo provano paura

"Siamo stati fortunati perché la scossa è durata pochi secondi, forse quattro, perché se fosse durata di più le cose sarebbero andate diversamente. Siamo consapevoli di vivere in una zona ad alto rischio sismico ed è evidente che il sottosuolo si sta ricaricando; non nascondo preoccupazione". Così un abitante di Collelongo che si è riversato in strada insieme a tanti altri. Tra i crocicchi di gente si parla di zona sismica e qualcuno ha ricordato anche il disastroso terremoto di Avezzano del 1915, che costò decine di migliaia di vittime.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Strada Parchi, non ci sono danni viadotti A24-A25 

Non ci sono danni nei viadotti delle autostrade laziali ed abruzzesi A24 e A25 dopo la scossa di terremoto di magnitudo 4.2 avvenuta alle 19.37 a Collelongo (L'Aquila): sono queste le risultanze delle verifiche effettuate dagli ausiliari del traffico della concessionaria Strada dei Parchi.

LEGGI ANCHE:

Discorso di fine anno del presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Terracina, tragedia di fine anno: ragazzo di 22 anni perde la vita

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo