Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Settembre 2021

Pubblicato il

Disastro ambientale

Tivoli in fiamme, Monte Catillo continua a bruciare. Si valutano sgomberi

di Chiara Fedeli
Gli incendi sono visibili dai Castelli Romani, dai Comuni limitrofi e dalla periferia Est di Roma
Incendio su Monte Catillo (Tivoli)
Monte Catillo in fiamme all'alba

Verso le 2:00 della notte le fiamme si sono avvicinate al centro abitato. A essere interessata è la Riserva Naturale del Monte Catillo, che ormai brucia senza sosta da oltre 30 ore. Le fiamme hanno attraversato interamente la riserva e sono arrivate, nella notte, al bivio tra San Polo e il Villaggio Don Bosco – la Casa famiglia in cui vivono molti minori. Fiamme anche verso il versante di Fara Sabina. Le lingue di fuoco sono lunghe fino a 700 mt, anche un chilometro, e stanno mettendo alla prova il gran numero di volontari e personale addestrato giunti sul posto.

Il video dell’incendio e dei canadair in azione pubblicato da Ansa

Vuoi la tua pubblicità qui?

Centinaia di persone evacuate nella notte

Momenti di terrore nella notte, quando una trentina di residenti, tra cui i minori della comunità Don Bosco e altre 25 famiglie residenti in quattro palazzine, sono stati evacuati dalle autorità. Il primo rogo è partito all’alba di ieri, 12 agosto, ed è stato domato intorno alle 13:00, grazie all’intervento di due canadair, un elicottero e 10 squadre e 40 volontari della Protezione civile. Ma il fuoco è ripreso a divampare in modo violento nel pomeriggio e non dà segni di arresto. Inoltre, moltissimi sono i focolai che continuano a svilupparsi.

I Vigili del fuoco spiegano “l’incendio si è sviluppato in due fronti, uno verso Marcellina, a nord di Tivoli e Guidonia, e l’altro verso San Polo”. Gli sforzi di tutto il personale sono durati ore, e stanno ancora proseguendo. Sul posto il personale Dos e aps, Protezione civile, Carabinieri, Polizia locale e volontari. In questo momento stanno operando i canadair. Le autorità di competenza stanno valutando anche l’eventualità di sgomberi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un disastro sul piano ambientale

In tutta Italia da inizio anno sono bruciati circa 110mila ettari. Un’area grande quanto 145mila campi da calcio; si tratta del quadruplo degli ettari arsi (in media) tra il 2008 e il 2020. 2 milioni di animali hanno perso la vita in tutta Europa a causa degli incendi del 2021.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo