Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Giugno 2021

Pubblicato il

Civita Castellana, torna la giornata dell’arte: intervista al vicesindaco

di Redazione

Il vice sindaco Giancarlo Contessa racconta la giornata dell'arte di Civita Castellana

A Civita Castellana torna la giornata dell’arte, la sesta edizione di un evento all’insegna dell’arte e della creatività, organizzato dai ragazzi degli istituti superiori con il patrocinio dell’amministrazione comunale. Una vera e propria festa di fine anno che si terrà il 5 giugno, per la prima volta, in piazza Marcantoni nella zona nuova della città. A parlarne è il vicesindaco Giancarlo Contessa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Cosa rappresenta la giornata dell’arte per Civita Castellana?

A Civita è il sesto anno che viene organizzata questa giornata. Il primo anno è stata realizzata autonomamente da un istituto superiore del luogo, poi con il tempo ed il supporto dell’amministrazione, è diventata una vera e propria festa di fine anno per le scuole superiori a cui l’amministrazione fornisce un palco ed un impianto video adeguato ed offre così la possibilità ai ragazzi di esibirsi in manifestazioni da palcoscenico con esibizioni canore, balli e scenette. L’evento è nato in una discoteca e con la partecipazione dell’amministrazione si è spostato nelle piazze.

In che parte della città ha luogo la manifestazione?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ogni anno la giornata dell’arte è allestita in una piazza diversa. Fino alla scorsa edizione è stata allestita nelle piazze del centro storico. Quest’anno abbiamo pensato fosse ora di spostare la festa dall’altra parte della città, nella zona nuova e abbiamo pensato di farla nel luogo frequentato dai giovani, in piazza Marcantoni.

Qual’è lo scopo della giornata dell’arte?

L’obiettivo per l’amministrazione è quello di offrire ai giovani un palco e una platea che altrimenti non avrebbero. Forniamo un’attrezzatura idonea e allestiamo la festa a vantaggio dei giovani ma soprattutto con i giovani. L’organizzazione è completamente loro. Abbiamo assistito negli anni a scene teatrali particolarissime con gli attori sul palco in piazza che interagivano con persone dai palazzi confinanti.

Qualche assaggio dell’edizione di quest’anno?

Il programma è sempre una sorpresa. Il gruppo lo tiene segreto. Lo scorso anno hanno ideato uno sketch in cui imitavano sia il sindaco che me. La particolarità di quest’anno è senz’altro il luogo. Piazza Marcantoni è un luogo significativo, un punto di ritrovo per i ragazzi. Oggi i giovani si incontrano nei centri commerciali e quello in cui si terrà la giornata dell’arte permette di ospitare la festa perché è una struttura aperta. Le esibizioni invece saranno una sorpresa.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento