Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Gennaio 2022

Pubblicato il

Totti: “Con la Juve ce la giochiamo”

di Redazione
Anche Garcia rilancia:"Dobbiamo fare il nostro e ricordare che i bianconeri dovranno venire a Roma"

La vittoria sul difficile campo del Verona e i due punti guadagnati sulla Juventus hanno aumentato l'entusiasmo in casa Roma. Ai microfoni di Sky Francesco Totti non si è nascosto:"Abbiamo dimostrato di essere all'altezza della Juventus. Dopo il mezzo passo falso dei bianconeri, abbiamo dimostrato che possiamo lottare alla pari con i campioni d'Italia per la vittoria dello scudetto".

Al capitano è stato chiesto il motivo della sua esclusione dai titolari:"Ogni tanto un po' di riposo ci vuole – ha affermato – soprattutto a questa età. Se poi quando entro segno va bene così".

Totti ha elogiato la prestazione di Gervinho, protagonista del successo al Bentegodi:"È fortissimo, può fare qualsiasi cosa quando vuole, può portarci a grandi risultati".

Tuttavia per Rudi Garcia, l'ivoriano "potrebbe fare ancora meglio, ma c'è da dire che ha fatto una grande gara, è sempre stato pericoloso per la difesa avversaria. Lui ha la fiducia e la stima di tutti i suoi compagni e questo è molto importante perché abbiamo bisogno di tutti".

Seppure in maniera più circospetta rispetto a Totti, anche il tecnico giallorosso ha rilanciato le ambizioni tricolori della Roma:"La Juve deve fare il suo e noi il nostro. La Juve deve ancora venire a Roma. Noi dobbiamo fare il nostro, dobbiamo essere pronti. Questa giornata sul piano matematico è stata veramente buona per noi. Vincere 3-1 in trasferta contro un Verona che sta facendo una bella stagione è già di per sè un bel risultato ma diventa ancor più importante dopo i pareggi di Juventus e Napoli . Bisognava sfruttare questa occasione e lo abbiamo fatto".

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo