Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Maggio 2021

Pubblicato il

Trasporti, treni fermi tra Zagarolo e Valmontone: è caos

di Redazione

Si sono registrati ritardi fino a 90 minuti. Alcuni pendolari della Roma-Cassino si sono sfogati su Facebook

Ci risiamo: altra odissea per i pendolari della linea Roma-Cassino. Nel pomeriggio odierno, infatti, i convogli delle 16.42 e delle 17.07 si sono fermati tra Zagarolo e Valmontone a causa di un guasto alla linea elettrica. Si sono registrati ritardi che hanno toccato i 90 minuti, con il treno delle 16.42 ripartito soltanto alle 18. Inutile sottolineare il malumore dei malcapitati pendolari, il cui ritorno a casa è divenuto un'impresa titanica

Vuoi la tua pubblicità qui?

Qualcuno, nell'attesa, ha manifestato la propria rabbia e incredulità su Facebook. Antonio ha scritto: "Soppressi i treni 17.42 17.49 18.15 18.42 e 19.14 inoltre soppressi anche alcuni bus ad anagnina. Mi dite come torniamo a casa stasera? ". Emilio compie una riflessione:" La causa: guasto "temporaneo" alla linea elettrica. A quando il guasto "definitivo" ?" Claudio domanda se è possibile  prendere il treno dell 19.07 o è meglio che dorma in ufficio!". 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Intorno alle 19.20, Luceverde Lazio, ha informato sulla pagina Facebook dei Pendolari Trenitalia del Lazio che "i tecnici di RFI stanno lavorando per ripristinare il guasto". Una frase che tutti coloro che hanno un minimo di dimestichezza con i nostri treni hanno imparato a interpretare in questo modo: "La situazione è molto seria, armatevi di santa pazienza perché i problemi sono lungi dall'essere risolti…"

*AGGIORNAMENTO ore 20: Apprediamo su Facebook, tramite Filippo, che "dopo ben 3 ore dalle 20 per l'esattezza, circolazione ripristinata, forti ritardi residui fino al termine del servizio con annesse cancellazioni e/o limitazioni di percorso per riallineamento orario!".
 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento