Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Settembre 2021

Pubblicato il

Tribunale di Roma: condannato a due anni Genny ‘a carogna

di Redazione
Il capo ultrà napoletano fu protagonista di un clamoroso episodio durante la finale di coppa Italia 2014

Gennaro De Tommaso, conosciuto come Genny 'a carogna e capo ultrà del Napoli, è stato condannato a due anni e due mesi di reclusione (6 mesi già scontati) per una serie di violenze avvenute il 3 maggio 2014 per la finale di Coppa Italia, a Roma, Napoli-Fiorentina. Quel giorno, prima della partita fu ferito a morte il tifoso napoletano Ciro Esposito che morirà dopo circa due mesi agonia.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La condanna è stata inflitta dal Tribunale di Roma  per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e per aver scavalcato la recinzione della Curva Nord per discutere con i giocatori del Napoli e le forze dell'ordine circa l'inizio match.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Assolto invece De Tommaso dal reato di ingiurie per aver esibito, nell'occasione, una maglietta con la scritta “Speziale libero”   (il riferimento era ad Antonino Speziale, ultrà catanese in carcere per l’omicidio dell’ispettore Filippo Raciti).

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il pm Eugenio Albamonte aveva chiesto al giudice Paraspano 3 anni e 6 mesi di reclusione.  
   

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo