Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Maggio 2021

Pubblicato il

Un panino “pericoloso”

di Redazione

Diverse le segnalazioni da parte di automobilisti che, per colpa di un furgone che vende panini, rischiano incidenti

Detta così non è che si capisca un granché e allora ci facciamo spiegare meglio. “La zona è quella del ponte sul Raccordo Anulare,  le uscite quelle per la Centrale del latte e Torraccia. La via, scrivono, è Belmonte in Sabina e il camioncino sosta dal lunerdi al venerdi in un fazzoletto di terra di nessuno che è all’interno della rotonda che collega Torraccia al Raccordo Anulare e a Casal Monastero. Il fatto che il proprietario del furgone prepari dei panini e faccia accomodare i suoi clienti a sedere grazie a tavoli e sedie che ultimamente sono comparsi, continuano, non ci interessa. La cosa grave è che l’ingresso delle vetture, dei camion e degli altri veicoli è posto sulla corsia di sorpasso della strada che, peraltro, è sempre molto trafficata”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Quindi, chi entra e chi esce, è costretto ad occupare la corsia più veloce del tratto stradale in questione rischiando di causare incidenti? “Esatto. Diverse volte, proseguono, è capitato anche a noi di dover frenare all’improvviso per evitare tamponamenti, o peggio, con automobili o furgoni che spuntavano dal nulla. Abbiamo segnalato in più occasioni la pericolosità della questione ai numeri del Comune di Roma, allo 060606 e agli uffici della Polizia Locale di Roma Capitale, concludono, ma non è mai successo nulla e la cosa va avanti da oltre quattro mesi. Forse, come capita spesso, si aspetta l’incidente serio e allora arriveranno tutti. La strada in questione, peraltro, è percorsa molto spesso anche dalle auto dei vigili e delle altre autorità che dovrebbero garantire sicurezza e il rispetto del codice stradale. Possibile che nessuno veda nulla o si sia posto il problema?”.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento