Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Settembre 2020

Pubblicato il

Una corsa a tappe estrema, la 100 km del deserto del Sahara

di Redazione

Una corsa a tappe estrema, una di quelle gare che si chiamano trail running adventure race, molto impegnativa

Una corsa a tappe estrema, che fa parte di quelle gare che si chiamano trail running adventure race, è naturalmente una gara di corsa molto impegnativa e, per coloro che riescono nell’intento finale di concluderla, costituisce sicuramente un traguardo personale molto importante. Queste sono gare podistiche particolari, delle vere e proprie imprese ed hanno tutti gli ingredienti di una vera e propria avventura. Tra le competizioni del genere la 100km del Sahara ti offre la possibilità di misurarti con te stesso nelle condizioni estreme del deserto con un minimo di assistenza tecnica per aiutarti nelle difficoltà. Il deserto è ovviamente un ambiente molto difficile ed è necessario un grande spirito di adattamento sia fisico che psicologico. L’obiettivo dell’organizzazione è comunque quello di portare tutti i partecipanti a raggiungere l’ambito traguardo finale.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La gara più bella del mondo nel deserto del Sahara, questo è lo slogan dell’evento. Cosa prevede la gara? Quattro tappe nel deserto non in autosufficenza, quindi l’atleta deve portare con se nel suo zaino acqua e tutto ciò di cui ha bisogno solamente durante il percorso di gara. Tra una tappa e l’altra nel campo base possono essere fatti massaggi e gli atleti hanno a disposizione gli alloggi da campo ed il vitto che vengono forniti dall’organizzazione. Le varie tappe partono sempre presto di mattina per evitare le ore più torride. In ogni caso gli atleti corrono quasi sempre a temperature sopra i 30 gradi centigradi. Nel percorso si attraversano villaggi nella savana e si vive la natura selvaggia africana.

Gli atleti intervistati dopo la gara sono entusiasti sia del percorso che della buona organizzazione che li ha sostenuti durante l’evento. Per loro la sensazione è quella di aver realizzato un sogno, di correre volando tra paesaggi straordinari ed indimenticabili. Comunicano la certezza che duranti i giorni di gara cancelli il mondo che conosci. Dicono di avere la netta percezione di vivere un ambiente pieno di silenzi fatto di albe e tramonti incredibili. Correre nel deserto per chi come loro è ormai avvezzo ai grandi eventi come le importanti maratone mondiali costituisce una esperienza ed una emozione mai provata. Nella passata edizione si sono imposti il tedesco Thomas Witteck e la forte podista italiana Alice Modigliani. Prossimo appuntamento per la 16° edizione è il 29 aprile prossimo. Qui di seguito riportiamo il programma di gara:

Martedì 29 aprile I° tappa 26km + II° tappa in notturna di 7km;

Mercoledì 30 aprile III° tappa 29km;

Giovedì 01 maggio IV° tappa 42km.

Per maggiori informazioni: www.100kmdelsahara.com

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento