Uomo getta dal viadotto una ragazzina di 12 anni e poi si suicida

A Francavilla al Mare (Chieti), un uomo di 49 anni ha gettato la figlia della convivente dal viadotto dell'autostrada A14 e poi si è suicidato. La ragazzina di 12 anni è morta sul colpo.

È successo nella giorntata di ieri, intorno alle 13:30. Secondo quanto riportato da "Repubblica", l'uomo, dirigente della Brioni, ha scavalcato il parapetto del viadotto dell'autostrada, portando con forza la 12enne. Poi l'ha buttata giù da circa 40 metri. Aggrappato alla rete di protezione non ha permesso ai soccoritori di avvicinarsi al corpo della piccola, perché minacciava di suicidarsi.

Per ore è stato in bilico ripetendo "scusa", "scusa". Mentre i Vigili del Fuoco tentavano di posizionare un telone gonfiabile, l'uomo si è gettato nel vuoto, togliendosi la vita. Sul posto erano giunte anche la madre e la sorella del 49enne, che aveva tentato di stabilire un contatto con lui.

Due giorni fa, a Chieti, la convivente dell'uomo è morta dopo essere precipitata da un balcone di un appartamento. La donna, 52 anni è stata soccorsa dai sanitari del 118. Ma non c'è stato nulla da fare: è morta in ospedale. Gli inquirenti sospettano che la morte della convivente sia strettamente collegata all'episodio del viadotto: l'uomo avrebbe gettato anche lei. Su quanto accaduto, indaga la Squadra Mobile di Chieti.

LEGGI ANCHE

Guidonia, Ore contate per gli stupratori della donna 43enne

Roma, Impatto mortale nella notte, deceduto centauro 31enne di Rieti

Alatri, 56enne del posto teneva in casa animali domestici rubati