Giovedì 04 Giugno 2020 ore 18:18
EMERGENZA

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Aiutare l’ambiente a Roma producendo meno rifiuti
Negli ultimi giorni nella Capitale stiamo assistendo ad una nuova emergenza rifiuti con cassonetti stracolmi un po’ in tutta la città

Roma è sicuramente una città difficile da gestire dal punto di vista dell’ambiente e quindi dei rifiuti. Negli ultimi giorni nella Capitale stiamo assistendo ad una nuova emergenza rifiuti con cassonetti stracolmi un po’ in tutta la città. Il servizio AMA, la società che si occupa della raccolta dei rifiuti è nuovamente in sofferenza, ma questo non può giustificare l’ennesima crisi ambientale.

Ci sono, infatti, molti accorgimenti da prendere e molto possono fare anche i cittadini. Piccole azioni quotidiane possono effettivamente migliorare la qualità della vita e della città. Innanzitutto si può partire dal rinunciare all’abbandono fuori dai secchioni di raccolta se stracolmi, fino ad iniziare semplicemente a produrre meno rifiuti.

Ma come si fa a produrre meno rifiuti? Il primo suggerimento è di eseguire il compostaggio domestico per il quale basta disporre di un raccoglitore dell’umido da porre sul balcone. Dopo aver prodotto il compost non bisognerà far altro che realizzare dei fori sui vasi delle piante da nutrire, in modo da permettere al compost di essere perfettamente areato e di trasformarsi in nutrimento per le nostre piante.

Sapevate che si può diminuire drasticamente la produzione di plastica bevendo acqua direttamente dal rubinetto? Ebbene sì, visto che questa acqua è sicura ed in questo modo si riduce la produzione di bottiglie di plastica e quindi dei rifiuti.

Altro consiglio da seguire in famiglia è quello di non sprecare il cibo. Controllando magari la data di scadenza degli alimenti presenti nel frigo ed evitando di cucinare in dosi eccessive. In questo frangente è bene anche riciclare gli avanzi utilizzando il pane secco per creare il pan grattato da riutilizzare in numerose pietanze. Per i più naturisti un altro punto riguarda l’utilizzo di detergenti naturali al posto di detersivi confezionati in bottiglie di plastica enormi.

La natura, per fortuna, ci offre numerose soluzioni anche in questo caso: i mobili possono essere sgrassati e lucidati con l’aceto di mele e l’aceto di vino, mentre il sapone di Marsiglia ed il bicarbonato di sodio saranno fondamentali per la lavatrice e la biancheria.

Per quanto riguarda gli uffici, invece, il problema principale riguarda l’accumulo di carta. Una buona soluzione potrebbe essere quella di scegliere un servizio di archivio online e, se utilizzato, il fax in modo da ridurre al minimo l’utilizzo della carta soltanto per i documenti importanti. Oltre a questo è fondamentale ricordarsi i non sporcare la città e di avere sempre massimo rispetto dell’ambiente che ci circonda. È bene, infatti, seguire le indicazioni sulla raccolta differenziata, non gettare la carta per strada, così come le cicche delle sigarette e qualsiasi altro genere di rifiuto.

Solo in questo modo, seguendo delle semplici regole, si potrà dare una grossa mano alla città di Roma nella lotta ai rifiuti per tenere la capitale in maniera perfettamente pulita ed igienica. 

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Un romano di origini straniere ha prima carbonizzato un'auto, poi ha preso di mira i cassonetti: la Polizia è riuscito a bloccarlo
Solo nella Capitale sono 8000 le persone che vivono per strada: nelle stazioni, nei sottopassaggi, sui marciapiedi, nei parchi pubblici o in case abbandonate
Gli incendi si sono verificati nei quartieri Magliana, Centocelle, Cinecittà e sul litorale romano a Ostia
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]