Giovedì 28 Maggio 2020 ore 07:42
PRESI I PRIMI 2

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

San Lorenzo, presi 2 senegalesi, avrebbero violentato e ucciso Desirée
Accusati dei reati di violenza sessuale di gruppo, cessione di stupefacenti e omicidio volontario di Desiree Mariottini

Nella notte, personale della Squadra Mobile di Roma e del commissariato San Lorenzo hanno eseguito il decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica nei confronti di G.M., nato in Senegal il 20 novembre 1991, irregolare sul territorio italiano, e M.B., nato in Senegal il 19 agosto 1975, irregolare sul territorio italiano, ritenuti responsabili, in concorso con altri soggetti in via di identificazione, dei reati di violenza sessuale di gruppo, cessione di stupefacenti e omicidio volontario di Desiree Mariottini, la ragazza di 16 anni uccisa a San Lorenzo. Il fermo è stato disposto a seguito delle attività investigative incessantemente svolte dalla III e IV Sezione della Squadra Mobile e dal commissariato San Lorenzo coordinate dai magistrati del Gruppo Violenze della Procura della Repubblica di Roma che hanno permesso di accertare che i fermati, in concorso appunto con altri soggetti in via di identificazione, nel pomeriggio del 18 ottobre scorso hanno somministrato sostanze stupefacenti alla minore in modo da ridurla in stato di incoscienza e ne hanno abusato sessualmente, provocandone la morte avvenuta nella notte del 19 ottobre.

La sindaca Virginia Raggi: "Mai più. Violenze come quella che ha subito Desiree sono inaccettabili: come prima cittadina, come donna e come madre non posso tollerare l'immagine straziante di una ragazza brutalmente violentata e uccisa. I colpevoli vanno assicurati alla giustizia e i violenti devono sapere che la risposta è ferma e determinata. Nel quartiere San Lorenzo vieteremo il consumo di alcolici in strada dopo le 21, limiteremo anche la vendita da parte dei negozietti, intensificheremo ancora di più i controlli con l'aiuto della Polizia". Lo annuncia su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi. "Poche settimane fa sono stata a San Lorenzo per stare al fianco dei cittadini che stanno lottando contro spacciatori e criminali. Serve una reazione decisa e concreta da parte di tutti, perché quello che è successo a Desirée è inumano, ingiusto e non deve ripetersi. Per questo avevo chiesto da tempo al ministero una presenza più massiccia delle forze dell'ordine a Roma. Oggi l'ho ribadito nel corso del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica: il Ministro Salvini mi ha garantito che presto in città arriveranno 154 poliziotti e 100 carabinieri in più- prosegue la Raggi- Ho chiesto anche di permetterci di assumere più agenti di Polizia Locale: ne mancano più di 2.000 rispetto all'organico previsto".

 

Leggi anche:

Desirée, Salvini: "Stuprata da bestie, avrà giustizia, lo prometto"

Alatri (Fr), Arrestato uomo per violenza sessuale ai danni di una minore

Desirée, Roberto Morassut: "Salvini è un parolaio"

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
"A Piazza dei navigatori c’è un cantiere abbandonato simile a San Lorenzo con spaccio e prostituzione sotto le abitazioni”
Contestazioni, cori a favore, fronti contrapposti. Si è trasformata in una gigantesca ressa la visita di salvini a San Lorenzo
Il centro sociale di via Capraia ha tentato di impedire a CasaPound e Borghezio di entrare nel quartiere Serpentara
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]