Domenica 07 Giugno 2020 ore 04:45
BULLISMO A ZAGAROLO

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Zagarolo, Insulti e aggressioni, arrestato 15enne che bullizzava
Dopo vari colloqui col figlio, la madre ha capito che lo stesso era vittima di reiterate e persistenti aggressioni fisiche e psicologiche

I Carabinieri della Stazione di Zagarolo hanno eseguito un'ordinanza di collocamento in comunità emessa dal Tribunale per i minorenni di Roma a carico di un 15enne, per atti persecutori nei confronti di un coetaneo. Il provvedimento è scaturito a seguito delle denuncia presentata ai Carabinieri della locale Stazione, lo scorso mese di novembre, dalla madre della vittima. La donna, dopo aver notato strani comportamenti del figlio minore stati d'ansia e carattere chiuso che l'hanno fatta preoccupare.

Dopo vari colloqui col figlio, ha capito che lo stesso era vittima di reiterate e persistenti aggressioni fisiche e psicologiche, subite da un altro minore. Tali atteggiamenti avevano ingenerato nell'intero nucleo familiare uno stato di ansia e di paura tale da indurre i genitori della giovane vittima, ad accompagnare il proprio figlio, nel tragitto casa scuola e viceversa.

Le indagini avviate dai Carabinieri hanno dimostrato le continue vessazioni subite dal 15enne che, sin dall'inizio dell'anno scolastico era agitato, nervoso e mostrava poco entusiasmo nel recarsi quotidianamente a scuola, ed hanno portato all'identificazione del bullo. Il 15enne violento ha iniziato prima a pressare la vittima con insulti ed atteggiamenti denigratori, per poi passare a delle vere e proprie aggressioni fisiche.

Notevole contributo alle indagini sono state fornite dal corpo docente che ha collaborato attivamente con gli investigatori fornendo utili e determinanti elementi per porre fine all'incubo vissuto dalla vittima. Il minore arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso il Centro di Giustizia Minorile a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. (Comunicati/Dire) 

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Dovrà scontare la pena di anni quattro di reclusione, poichè responsabile del reato di violenza sessuale aggravata nei confronti di una minore
La mamma di un bambino di 7 anni della scuola elementare De Gasperi: "Tutto nato per un fazzoletto non dato, da lì insulti e minacce continue"
Un 27enne un 19enne e un minore sono stati sorpresi mentre tentavano di forzare la saracinesca di un negozio
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]