Mercoledì 03 Giugno 2020 ore 12:04
CICLISMO

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Marta Bastianelli di Lariano ha vinto il Giro delle Fiandre femminile
Il Giro delle Fiandre è una corsa di un giorno che nel gergo del ciclismo viene chiamata “classica monumento”

La ciclista italiana, di Lariano in provincia di Roma, Marta Bastianelli, già vincitrice dell’oro nel ciclismo su strada agli Europei del 2018, ha vinto il Giro delle Fiandre femminile. È la seconda volta nella storia che una ciclista italiana vince il Giro delle Fiandre, organizzato dal 2004: era già successo nel 2015 con Elisa Longo Borghini. L’olandese Annemiek Van Vleuten è arrivata seconda, terza la danese Cecilie Ludwing. Un’altra italiana e compagna di squadra di Bastianelli, Sofia Bertizzolo, è arrivata quarta. Prima di diventare campionessa europea l’anno scorso Bastianelli, che ha 31 anni, aveva già vinto una medaglia d’oro ai Mondiali di Stoccarda del 2007 e un bronzo agli Europei del 2005.

Il Giro delle Fiandre è una corsa di un giorno che nel gergo del ciclismo viene chiamata “classica monumento”: è l’espressione con cui si indicano le corse su strada più antiche, più difficili e più particolari, alcune per le salite, altre per le strade. Anche l’edizione maschile è stata vinta da un italiano: Alberto Bettiol, al suo primo successo tra i professionisti. “Cosa c’è dietro questa epica vittoria? Tanto sacrificio e determinazione, costanza, squadra, passione, persone che credono in te – è il commento di Marta Bastianelli – potrei dire ancora tanto ma penso che queste parole raccolgono molto. Intanto penso a cosa è successo oggi (ieri, ndr), poi magari ci risentiamo”.

LEGGI ANCHE:

La Vis Artena ha interrotto la corsa del Lanusei.2-2 il risultato finale

Vinitaly a Verona: I vigneti italiani costano più di un'isola caraibica

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
“Grazie Marta per le emozioni che ci regali”, commenta il primo cittadino del Comune di Lariano, Maurizio Caliciotti
L'elaborato è un disegno dai colori vivaci ispirato al Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, che raffigura il pianeta Terra, il lanciatore Soyuz e Paolo Nespoli in tuta EVA
Si è laureata campionessa italiana in casa, avendo corso a Notaresco, dove da alcuni anni vive con il marito Roberto De Patre
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]