Sabato 06 Giugno 2020 ore 09:28
DESPOLETTAMENTO E RIMOZIONE

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Ordigno bellico a Formia: 16mila persone dovranno essere evacuate
Domenica 5 maggio si effettueranno le operazioni di despolettamento e rimozione dell’ordigno bellico

“Domenica 5 maggio si effettueranno le operazioni di despolettamento e rimozione dell’ordigno bellico rinvenuto in zona Rio Fresco, 16.000 sono i cittadini residenti nell’area considerata ‘zona rossa’ che dovranno essere evacuati. Le operazioni di evacuazione inizieranno alle ore 7:00. E’ obbligatorio per tutti i residenti uscire dall’area da evacuare entro e non oltre le ore 10.00 del mattino. Dovranno essere evacuati tutti gli edifici e tutte le strade entro un raggio di 1800 metri dal punto di ritrovamento dell’ordigno. Una volta terminata in completa sicurezza l’operazione di disinnesco e rimozione dell’ordigno, sarà possibile, rientrare nelle proprie abitazioni”. Questo è quanto comunicato dal Sindaco di Formia Paola Villa, ieri mattina, in conferenza stampa organizzata, appunto, per informare i cittadini su quella che è ormai un'emergenza.

L'intervento degli artificieri dovrebbe durare circa tre o quattro ore. In questa area sarà interrotta anche la corrente elettrica ed il gas per 9.356 utenze. “Sarebbe opportuno che prima di lasciare le proprie abitazioni, tutti i cittadini, provvedano a chiudere il gas”. Sono previsti ben 26 varchi e cancelli che saranno presidiati dalle forze dell'ordine per prevenire fenomeni di sciacallaggio. Così come divieti di sosta perchè gli unici che potranno entrare nella zona rossa saranno gli artificieri. Sarà allestito il Coc, centro operativo comunale e saranno predisposti due centri per l'accoglienza, una a nord e l'altro a sud della città, visto che il centro sarà off limits e non sarà possibile passare da una parte all'altra.

Sarà compito della Prefettura informare gli automobilisti della chiusura della Flacca, mentre per quanto riguarda i collegamenti marittimi si sta programmando una corsa in partenza ed una in arrivo al mattino presto ed una in serata. Sono giorni di duro lavoro al Comune di Formia che sta mettendo a disposizione numeri di telefono, indirizzi e-mail per informare sull'emergenza bomba.

*Foto Facebook

LEGGI ANCHE:

Cassino, 12enne investito davanti scuola da un'auto che non si ferma

Abruzzo, ricostruzione:nei guai l'ex sindaco di Artena Mario Petrichella

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Il sindaco Paola Villa: "Ringraziamo le persone che hanno dovuto subire una ‘violenza' lasciando, sia pure temporaneamente, i loro affetti, le loro case"
I cittadini delle aree interessate dovranno lasciare la propria abitazione durante le operazioni di bonifica che si terranno domenica 25 novembre. Si inizierà alle ore 8 e si finirà, salvo imprevisti, per le 15
Il 54enne Giuseppe Colazzo avrebbe armeggiato un ordigno bellico. Sul caso indaga la Procura
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]