Sabato 06 Giugno 2020 ore 20:25
CASA POPOLARE

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Roma, Casal Bruciato, proteste contro rom: parla il capofamiglia
“Stanotte i bambini avevano molta paura e piangevano. Una delle mie figlie si è sentita male"

A Casal Bruciato, Roma, è in corso una protesta di residenti del quartiere e di militanti di CasaPound contro l’assegnazione di una casa popolare ad una famiglia rom di 14 persone. Il capofamiglia ha parlato ai microfoni di Radio Cusano Campus, intervistato da Emanuela Valente. “Stanotte i bambini avevano molta paura e piangevano – ha affermato l’uomo - Una delle mie figlie sta male e l’ho portata nel campo nomadi dove abitavamo prima. Volevo portarla all’ospedale, ma lei mi ha detto di no, era in preda all’ansia e alla paura. Gli altri bambini che hanno dormito qui nell’appartamento hanno avuto paura e per tutta la notte non hanno dormito. Io vorrei restare, però i vicini danno fastidio, i miei figli non possono uscire giù, non possono fare niente, non posso portarli neanche a scuola. Sono sceso io e ho comprato cornetto e cappuccino per fargli fare colazione. In casa siamo 14, io sono bosniaco, sono arrivato in Italia nel 92, veniamo dal campo rom di Ciampino. Abbiamo fatto la richiesta per questa casa popolare nel 2017, abbiamo tutto in regola, siamo in regola con documenti e permesso di soggiorno. I miei bambini sono nati in Italia e sono cittadini italiani, il più grande ha 21 anni e il più piccolo 2. La casa è grande 106 mq, per me va bene, è grande abbastanza. Per pagare l’affitto faccio il mercatino, ho una partita iva, faccio piccoli lavori. Se ci mandano via da qui dobbiamo tornare nel campo rom dove stavamo prima. Italiani razzisti? Non penso siano razzisti, perché sono 30 anni che vivo in Italia e sono sempre stato bene, tranquillo, i miei figli vanno a scuola senza problemi. Però questa notte hanno avuto paura”.

LEGGI ANCHE:

Mutui e sovraindebitamento: le agevolazioni. Il convegno a Valmontone

Funzionario italiano di Palazzo Chigi trovato morto in Francia a Parigi

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
Il titolare di un bar-pasticceria ha denunciato mesi di estorsioni. Fermato dai Carabinieri il responsabile
Rientrato a casa ha aggredito prima il padre, con delle gomitate al petto e, poi anche la madre, afferrandola per il collo
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]