Domenica 31 Maggio 2020 ore 05:18
PRIME MISURE DEL DECRETO

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Decreto coronavirus, obbligo segnalare soggiorni in zone a rischio dopo il 20/02
Uno dei provvedimenti previsti dalla bozza del decreto del premier Conte per contrastare e contenere il diffondersi del Coronavirus
Medico in corsia di ospedale

Chiunque, a partire dal 20 febbraio, abbia fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, o sia transitato o abbia sostato nei comuni della zona rossa, deve comunicare tale circostanza al dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio nonché al proprio medico di medicina generale. Si tratta di una delle misure previste dalla bozza del decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, approvato oggi, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del Coronavirus sull'intero territorio nazionale. 

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Ad insospettire i poliziotti è stato uno strano via vai all'interno di un'area di parcheggio, ubicata nei pressi dell'esercizio pubblico
I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nelle ultime ore hanno denunciato 15 persone per "inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità"
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]