Lunedì 25 Maggio 2020 ore 03:52
UN LUTTO PER TUTTA LA CIOCIARIA

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Abbazia di Casamari (Fr) sotto choc: è morto l'abate, positivo al coronavirus
L'abate della storica abbazia, padre Eugenio Romagnuolo, 73enne, si è spento nel pomeriggio, per l'aggravarsi delle sue condizioni di salute

L'abbazia di Casamari è uno dei più importanti monasteri italiani di architettuta gotica cistercense. Fu costruita nel 1203 e consacrata nel 1217. Si trova nel territorio del comune di Veroli, in provincia di Frosinone.

L'abate della storica abbazia, padre Eugenio Romagnuolo, 73enne, si è spento nel pomeriggio, per l'aggravarsi delle sue condizioni di salute. Il religioso, positivo al coronavirus, nei giorni precedenti ha lottato contro il temibile virus, e oggi, 4 aprile, una crisi respiratoria lo ha vinto nel reparto di terapia intensiva del nosocomio di Frosinone. Secondo un'ipotesi, il priore avrebbe contratto il covid-19 durante un incontro tra gli abati d'Italia, avvenuto ai Castelli romani i primi giorni di marzo, e nel quale erano presenti anche padri superiori provenienti dalle regioni del nord Italia.

Una grave perdita per la comunità di Casamari e per l’intera provincia. Eletto Abate della Congregazione di Casamari dell’Ordine Cistercense il 21 luglio 2015.

I messaggi di cordoglio dal mondo politico

 

"A nome mio e del Consiglio regionale del Lazio esprimo le più sincere condoglianze ai famigliari e alla comunità ecclesiastica dell'Abbazia di Casamari per la scomparsa dell'abate Don Eugenio Romagnuolo, risultato positivo al tampone del Coronavirus alcune settimane fa. La nostra comunità perde una guida spirituale preziosa e molto legata al territorio", così dichiara in una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini.

"A nome mio personale, dell'intero Consiglio Provinciale e dell'Amministrazione che rappresento, esprimo profondo e sentito cordoglio per la scomparsa dell'Abate di Casamari, Padre Eugenio Romagnuolo, vittima del Covid-19. A tutta la comunità monastica e sacerdotale della città di Veroli giunga il nostro abbraccio in questa drammatica e dolorosissima circostanza. L'intero territorio provinciale sta pagando un prezzo molto alto in termini di vite umane e la morte del Padre Abate è un lutto per tutta la Ciociaria".

Così il presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo.

"Esprimo i sensi del mio più profondo dolore per la scomparsa del caro Padre Abate don Eugenio Romagnuolo e mi stringo commosso intorno alla comunità religiosa e monastica di Casamari. Con lui se ne va la figura di un uomo mite, al servizio di Dio,  della comunità dei fedeli e di tutto il nostro territorio.” Ha dichiarato il consigliere della provincia di Frosinone Gianluca Quadrini.

 

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Un episodio raccontato nel corso della conferenza stampa promossa dalla direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone
La IV Commissione ha dato parere favorevole allo stanziamento proposto di 2 milioni di euro
Continua il cammino del QDL negli istituti scolastici della provincia di Frosinone
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]