Lunedì 25 Maggio 2020 ore 04:15
LA TRAGEDIA DI GAIA E CAMILLA

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Ragazze investite a Corso Francia: Pm chiedono giudizio immediato per Genovese
Secondo il perito le ragazze non hanno attraversato sulle strisce pedonali, la famiglia: "No concorso di colpa"

La notte tra il 21 e il 22 dicembre del 2019 Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli, vennero falciate dall'auto di Pietro Genovese. Secondo il perito Scipione le ragazze non erano sulle strisce, si trovavano a 15 metri dalle strisce pedonali.  Ma l'avvocato delle famiglie ribatte: "non si parli di concorso di colpa". Infatti secondo gli avvocati difensori delle famiglie delle vittime, l'incidente si sarebbe potuto evitare se Genovese fosse andato ad una velocità consentita e se non avesse bevuto. La posizione del conducente potrebbe dunque essere definitivamente alleggerita in giudizio. Intanto i Pm chiedono il giudizio immediato per l'imputato che si trova ai domiciliari con l'accusa di omicidio stradale plurimo. 

Leggi anche: 

Federculture a Franceschini: far valere istanze Fondo a sostegno imprese Cultura

Dipendente capitolino muore per coronavirus, era responsabile Ufficio Anagrafe

 

 

 

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Il padre di un'adolescente ha raccontato che i ragazzi attraversano quella strada col rosso per filmarsi
"Gli adolescenti provano emozioni immense e profonde a cui cerchiamo di anestetizzarli, per questo ci sfidano"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]