Giovedì 04 Giugno 2020 ore 21:52
CRONACA GUIDONIA MONTECELIO

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Prostituzione, arrestata coppia romena a Guidonia
Un 47enne e la compagna 27enne gestivano un traffico di prostitute minorenni, che venivano collocate sulla Tiburtina

Partivano dalla Romania credendo di venire in Italia per lavorare e si ritrovavano obbligate a prostituirsiFacevano arrivare in Italia ragazze dalla Romania, spesso minorenni, con la promessa di un posto di lavoro in una ditta di pulizie, per poi indurle e costringerle a prostituirsi. Per questo i Carabinieri della Tenenza di Guidonia Montecelio hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto due cittadini romeni, un uomo ed una donna, con le accuse di sfruttamento della prostituzione, tratta di esseri umani e riduzione in schiavitù.

Lui, un 47enne, si avvaleva della collaborazione della compagna di 27 anni per la gestione logistica e amministrativa delle ragazze. La donna si preoccupava di assegnare alle giovani il loro posto sulla via Tiburtina e di ritirare gran parte dei guadagni con i quali pagava anche l’affitto dei due appartamenti dove ospitava le lucciole.

Le indagini sono iniziate quando la sfruttatrice si è resa protagonista recentemente di  un pestaggio compiuto ai danni di una prostituta "non autorizzata", che avrebbe sostato in una zona da loro gestita mentre il compagno si trovava in Romania alla scoperta di nuove ragazze da "reclutare" L’operazione,  che è stata chiamata  “Pista d’Oro” (dal nome dell'autodromo abbandonato di Castell'Arcione di Guidonia),  si è conclusa alle prime ore del mattino del 4 giugno e i due fermati sono stati portati nel carcere di Rebibbia.

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Un cittadino del Mali ha approfittato dell'assenza dei genitori per entrare in casa e molestare la bambina
Un ragazzo di Terracina aveva creato un vasto giro di incontri. I Carabinieri hanno colto in flagrante una coppia che faceva sesso
Una 27enne aveva chiamato il cugino per sfuggire alla furia del ragazzo, che poi si è costituito in Questura
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]