Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Maggio 2021

Pubblicato il

Vaccini: il Lazio prima regione d’Italia con oltre il 95% di vaccinati

di Redazione

Il Cipe: "Siamo fieri che il Lazio si attesti in cima alla classifica nazionale in tema di vaccinazioni in età pediatrica"

"Siamo fieri che il Lazio si attesti in cima alla classifica nazionale in tema di vaccinazioni in età pediatrica, superando la copertura del 95% come emerge dai dati diffusi dal Ministero della Salute". Così, in una nota, i medici della Cipe– Confederazione italiana pediatri del Lazio. "I numeri fanno registrare oltre il 97% di vaccinati per morbillo, parotite e rosolia e, addirittura- aggiungono- il 98% relativamente alle somministrazioni contro il polio, la difterite, il tetano, l'epatite B e la pertosse. Ora è determinante implementare la sinergia tra le varie Asl e i pediatri di libera scelta per puntare a coperture importanti anche per l'antivaricella, lo pneumococco e il meningococco quadrivalente. In questa direzione- continuano- la nostra Confederazione si è già messa al lavoro lungo un cammino condiviso, attraverso un accordo concluso con la Asl Roma 2 mentre è in attesa di definitiva approvazione quello con la Asl Roma 1".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Concludono i pediatri: "Come già accaduto con i presidi di Viterbo e Rieti con altre sigle sindacali, l'obiettivo comune è quello di completare la sinergia tra noi pediatri e tutte le Asl della Regione Lazio per tutelare la salute dei bambini in maniera completa".

Vuoi la tua pubblicità qui?

E l' assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato aggiunge: "Nelle vaccinazioni in età pediatrica (0-24 mesi) dai dati diffusi dal Ministero della Salute, il Lazio è la Regione al top a livello nazionale superando di gran lunga la copertura del 95%. Il dato arriva oltre il 98% per il vaccino contro il polio, la difterite, il tetano, epatite B e la pertosse e oltre il 97% per il morbillo, la parotite e la rosolia. Un risultato straordinario raggiunto grazie ad uno sforzo importante dei centri vaccinali e grazie alla creazione nel Lazio dell'Anagrafe vaccinale. Ora- conclude- va mantenuta alta l'attenzione per continuare questo importante lavoro a tutela della salute dei più piccoli". (Com/Sim/ Dire)

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche:

Allerta vento su tutto il Lazio, da lunedì pomeriggio e per 24 ore

Incidente aereo ad Addis Abeba: resi noti i nomi degli 8 italiani morti

S. Donato Val di Comino, auto pirata investe e uccide 53enne

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento