09 Marzo 2021

Pubblicato il

Valmontone e la via dell’abbandono: lungo via della Valletta quintali di rifiuti

di Redazione

Vorrei portare i lettori a conoscenza dello stato di abbandono e incuria in cui versa da troppo tempo via della Valletta

Siamo sottoposti a un overdose quotidiana di notizie di ogni sorta, che facciamo fatica ad andare oltre i titoli o le prime righe del testo di un articolo qualunque. Episodi di rifiuti abbandonati qua e là fuori dai cassonetti o dal circuito della raccolta differenziata, sono ormai notizie anacronistiche. Presumibilmente se facciamo un giro per le vie più periferiche di ogni Comune, registriamo ahimé la presenza più o meno consistente di rifiuti abbandonati, alla luce del sole o seminascosti lungo i margini delle strade o nelle radure infrattate. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ma vorrei portare i lettori a conoscenza dello stato di abbandono e incuria in cui versa da troppo tempo via della Valletta, a Valmontone, nella provincia di Roma, una strada trascurata dalle autorità locali, amministrazione in primis, un errore poiché oltre alla presenza di terreni di privati cittadini, vi dimorano diversi nuclei familiari.

Sono anni che gli abitanti della zona lamentano lo stato di degrado cui è lasciata quest'area, presa di mira da incivili refrattari a qualsiasi forma di conversione alla civiltà. Ci inoltriamo a piedi lungo la strada che inizia all'altezza dell'omonimo ristorante, proseguendo verso l'interno, la via sterrata si restringe e allora compaiono i primi sacchi di rifiuti lasciati sul ciglio del percorso, uno, due, tre, ancora un altro qua e là.

Ogni dieci metri circa vi sono "tracce" di plastica, ferro, cartone, vetro, e rifiuti ingombranti ormai avvolti dalla vegetazione,mimetizzati con l'ambiente circostante. Gli animali del luogo poi, tendono a lacerare i sacchi di plastica, sversando il contenuto sul terreno, e si moltiplica lo stato malsano dell'area.

Non solo comuni rifiuti, anche carcasse di animali, cani e ovini, visibili o insacchettati. Insomma, un festival del degrado, un immondezzaio che non sfigura al confronto con le più titolate discariche.

Vuoi la tua pubblicità qui?

In queste condizioni, l'igiene va a farsi benedire. Per completare il triste quadro della situazione, c'è da riportare la strana abitudine di alcuni soggetti che amano defecare all'aperto, proprio su via della Valletta, e nei prati privati circostanti, naturalmente, senza pulire quel che si è emesso, anzi, lasciando sul posto carta "igienica" che poi svolazza tranquillamente.

Un contesto quello di via della Valletta, che è divenuto insopportabile per residenti e cittadini proprietari dei terreni confinanti con la strada. Una segnalazione dovuta, che speriamo sortisca gli effetti desiderati.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento