06 Marzo 2021

Pubblicato il

Valmontone, il Comune rende omaggio a Don Gigi: la diretta del consiglio straordinario

di Redazione

Sindaco e consiglieri visibilmente commossi. Il sacerdote annuncia: "Sarò proclamato vescovo a Valmontone il prossimo 21 giugno"

A Valmontone è iniziato da pochi minuti il Consiglio comunale straordinario per rendere omaggio a don Luigi Vari, meglio conosciuto come don Gigi, nominato arcivescovo della Diocesi di Gaeta. Come noto, il sacerdote ricopriva dal 1992 la carica di parroco della chiesa di Santa Maria Maggiore a Valmontone.

ORE 12.15: La Sala dell’Aria di Palazzo Doria è gremitissima. Il sindaco Alberto Latini ha preso la parola, di fronte a un don Gigi emozionatissimo. “Ti ringraziamo per tutto quello che hai fatto per noi – ha detto il sindaco – le nostre porte saranno sempre aperte per te Con te Chiesa e istituzioni hanno sempre camminato insieme per garantire un percorso di crescita sociale e morale. E’ stato un onore avere un parroco come te. Don Gigi è stato un maestro di vita, non dimenticheremo il suo lavoro. A me ha insegnato a vedere le cose da una prospettiva diversa, ti ringrazio per tutto quello che hai fatto per la città. Sono contento per te ma dispisciaciuti per noi: auguri, grande uomo

ORE 12.30: prende la parola Eleonora Mattia: “I miei migliori auguri per l’incarico conferitole da Papa Franesco. E’ stato un onore averla 25 anni come parroco di Valmontone, un vero e proprio dono. Sento oggi il bisogno di dimostrarle il mio affetto perché provo felicità per lei ma dispiacere per noi, che dobbiamo affrontare il suo distacco da Valmontone. Lei rappresenta al meglio l’essenza del pontificato di Papa Francesco, attento alle esigenze di tutti”.

ORE 12.35: Parla Alessia Petrucci: “Mi faccio portavoce dei ragazzi, che ti ringraziano per quanto fatto per la comunità. Con te la chiesa è divenuta un punto di riferimento del territorio. La parrocchia è divenuta un vero e proprio centro di integrazione per diversi ragazzi. Voglio ringraziarti anche a mio nome perché, quando ascoltavo le tue omelie, ritrovavo molte esperienze della mia vita. Con te Gaeta avrà una nuova ricchezza. Grazie Don Gigi

ORE 12.40: il presidente del Consiglio comunale, Mirko Natalizia, esordisce con una battuta: “Ci voleva don Gigi per portare tante persone al Consiglio comunale, in genere poco frequentato!

ORE 12.45: Parla Piero Attiani: “Il tuo arrivo è coinciso con l’inizio della mia attività a livello amministrativo. Con te cìè stata sempre una proficua collaborazione, grazie al tuo spirito propositivo. Va sottolineato non solo il tuo impegno spirituale ma anche il tuo contributo per il restauro della Collegiata in questi anni, come ha detto anche il sindaco. Nelle passate amministrazioni si è fatto tanto in tal senso per valorizzare questo bene storico della città e saremmo tutti felici che l’opera si completasse Con te la parrocchia è divenuto il fulcro di tante attività ricreative tra le quali spicca il campeggio estivo, che per tanti ragazzi è stato un’esperienza indimenticabile. Ti faccio il mio in bocca al lupo, come sta facendo un’intera città, che ti sta rivolgendo il tributo che meriti”.

ORE 12.50: prende la parola un emozionato Francesco Colucci, che fatica a trattenere le lacrime: “Ci conosciamo da 40 anni, ancora prima che diventassi sacerdote. Hai celebrato il mio matrimonio, il battesimo dei miei figli e ora è difficile trovare le parole. Da cristiani quale siamo, dovremmo essere allegri ma non è facile. Sono riuscito a trovare le parole più adatte per salutarti proprio dentro questa sala.

Voglio dire che noi valmontonesi ci siamo innamorati di te non appena sei arrivato, averti con noi è stata fortuna. Il tempo passato con te è stato forse tanto, ma anche poco. Avevo paura che un giorno sarebbe arrivato il tempo in cui te ne saresti dovuto andare, il tempo in cui avresti acquisito fama (non che a Valmontone non lo fossi ma si tratta di un salto di qualità per te). Per me è come quando si sposa una figlia: non si sa se essere tristi o felici

Vuoi la tua pubblicità qui?

ORE 12.52: Saluto del Vice Sindaco Daniele Mattia, anche lui visibilmente emozionato e commosso.

Vuoi la tua pubblicità qui?

ORE 12.55: è arrivato finalmente il momento di don Gigi: “Grazie per essere venuti, c’è anche la tv di Gaeta a riprendermi. Chissà cosa si aspetteranno! Ringrazio tutti per le belle parole spese nei miei confronti. Mi ha emozionato il discorso di Colucci che si è ispirato alle parole scritte nel dipinto del Bernini presente in questa sala per tributarmi il suo omaggio personale. In questi anni a Valmontone abbiamo fatto tante cose, a cominciare dal campeggio estivo, menzionato nei discorsi in precedenza.

Vorrei sottolineare che ho collaborato con tutte le amministrazioni, con l’obiettivo di fare qualcosa di positivo per la Collegiata. Abbiamo fatto ogni sforzo per ristrutturarla e mantenerla come merita. Il finanziamento per ristrutturare la cappella della chiesa, arrivato qualche mese  fa, è un passo importante in tal senso. Ma vorrei ricordare anche il primo lavoro fatto nella chiesa a Valmontone, senza alcun finanziamento e con lo sforzo di tutti: l’averla ripulita prima di aprirla. Per me quella resta l’opera più grande.

ORE 13.00: anche il Vescovo della diocesi di Velletri Vincenzo Apicella ha voluto rendere omaggio, con un discorso anche simpatico, a Don Luigi Vari.

Subito dopo Apicella, prima di recarsi nella sala limitrofa per degustare il buffet offerto dal Comune di Valmontone, il Sindaco Alberto Latini ha omaggiato Don Gigi con un bellisimo dono (foto).

Don Gigi conclude annunciando che la proclamazione a vescovo avverrà a Valmontone il prossimo 21 giugno, giorno dei festeggiamenti del santo patrono della città di Valmontone san Luigi Gonzaga.

*Vietata la riproduzione, anche parziale

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento