27 Febbraio 2021

Pubblicato il

Valmontone. Noemi, bullizzata per anni, si prende la sua rivincita

di Redazione

Da tanto dolore subito per anni da questa ragazza coraggiosa, è scaturito un evento insperato che le ha restituito fiducia

Una ragazza di 17 anni che frequenta le superiori nella città di Valmontone, in provincia di Roma, da anni è fatta oggetto di bullismo da parte dei suoi compagni. Già dalle elementare se la prendevano con lei,chiamandola con gli epiteti più scabrosi. Si è allora rivolta al programma #Maipiùbullismo condotto da Daniele Piervincenzi. Daniele, per documentare giorno, dopo giorno, le angherie scolastiche che Noemi doveva sopportare dai suoi compagni, l’ha fornita di uno zainetto con una microtelecamera. Ne è venuto fuori un documentario sconvolgente con tutte le cattive parole che le hanno rivolto, prendendola sempre in giro, prendendole a calci lo zainetto, chiamandola addirittura “megadisabile”.

Dopo tante cattiverie gratuite si è organizzato un incontro-dibattito tra Noemi, i suoi compagni ed i genitori che ha portato a chiarimenti, a ripensamenti, scuse. Venuto a conoscenza di tali esecrabili comportamenti, il noto cantautore romano Fabrizio Moro, ha voluto incontrare i compagni della classe di Noemi, dedicando loro un concerto presso il Planetario del “Magicland”, il famoso parco divertimenti a tema di Valmontone. Da tanto dolore, tanto sconforto, subito per anni da questa ragazza coraggiosa, è scaturito un evento insperato che ha gratificato Noemi, mettendola al centro dell’attenzione, finalmente in modo molto positivo. La trasmissione #Maipiùbullismo dedicata a Noemi è andata in onda mercoledì 4 marzo, in seconda serata su Rai2 ed è stata vista da milioni di Italiani. Anche il “bullismo” è un virus che colpisce l’anima, talvolta anche il corpo, perché può portare chi lo subisce fino al suicidio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche: 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Viterbo, cuocevano cibi scaduti rivendendoli come precotti al supermercato

Coronavirus, la testimonianza di un ragazzo di Artena tornato dalla Cina

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento