Vuoi la tua pubblicità qui?
11 Giugno 2021

Pubblicato il

Velletri, lite con il vicino: poi si presenta sotto casa sua con una pistola

di Redazione

Il 26enne si è presentato sotto casa del vicino minacciandolo con un'arma da fuoco

Lite Velletri
Polizia di Stato

Velletri, lite che si trasforma in far west. Alla guida di una moto da cross, nei pressi di una strada dove risiede il richiedente della segnalazione al 112, un ragazzo di 26 anni stava effettuando delle manovre pericolose oltretutto provocando rumori eccessivi, tanto che il padrone di casa gli aveva chiesto di smetterla. 

Velletri, la lite accesa poi la minaccia con la pistola

La reazione piuttosto accesa del centauro ha provocato una lite tra i due durante la quale il proprietario dell’abitazione ha minacciato di chiamare il 112. Il motociclista quindi si è allontanato per tornare poco dopo, come passeggero, a bordo di una Smart.

Sceso  dall’autovettura, si è diretto davanti al cancello d’ingresso dell’abitazione della controparte, ed ha iniziato ad inveire contro di lui minacciandolo. Al contempo ha estratto una pistola dalla cintura dei pantaloni, che ha rivolto all’indirizzo dell’uomo, per poi andarsene poco dopo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nel frattempo però l’altro, questa volta, aveva chiamato realmente il 112. Così all’arrivo degli agenti del commissariato di Velletri, diretto da Luca De Bellis, ha riportato loro tutto l’accaduto. Egli ha quindi fornito, su richiesta dei poliziotti stessi, le immagini del sistema di videosorveglianza esterna.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le indagini avviate dagli uomini del commissariato hanno permesso in poco tempo di risalire alla moto in questione e successivamente all’abitazione dell’autore delle minacce, un 26enne, che abita poco distante.

La perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire diverse armi e munizioni regolarmente denunciate e detenute dal padre del ragazzo, tra queste la pistola utilizzata per minacciare l’uomo.

Al termine delle indagini, il ragazzo è stato denunciato in stato di libertà per minacce aggravate ed è al vaglio la posizione del genitore.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento