07 Marzo 2021

Pubblicato il

Violazione delle norme sulla sicurezza

di Redazione

5 persone denunciate dalla squadra nautica della Questura a Fiumicino

Sono cinque le persone fermate nelle acque di Fiumicino nella sola giornata di ieri per il reato di pesca subacquea in acque interdette.
A seguito di una ordinanza della Capitaneria di Porto e per motivi di sicurezza le acque in prossimità dell’antemurale che si allunga dal Vecchio Faro, parte del progetto del porto “Concordia”, sono soggette a divieto di balneazione, navigazione e pesca.
Nell’ambito di controlli di routine della Squadra Nautica della Polizia di Stato di Fiumicino sono stati fermati in flagranza di reato ben cinque subacquei equipaggiati di fucili e altri accessori per la pesca subacquea.
Tutto il materiale è stato sequestrato e i cinque sono stati denunciati per violazione delle norme sulla sicurezza per la navigazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento