Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Settembre 2020

Pubblicato il

Viterbo, rom scippano anziana: arrestati

di Redazione

I malviventi sono stati catturati dai Carabinieri dopo un inseguimento sulla SS Umbro Laziale

I Carabinieri della Stazione di Bomarzo, coordinati dal Maresciallo Luigi Antropoli, hanno arrestato quattro persone, tutte di etnia romena, senza fissa dimora e gravati da numerosi precedenti penali, per furto aggravato in concorso.
Sabato pomeriggio i 4 nomadi hanno avvicinato una donna 65enne a Bagnaia, in strada Cerretani, con la scusa di volerle vendere alcune collanine in oro. La donna, accortasi che si trattava di monili in finto oro e percepita l’intenzione truffaldina dei 4 stranieri, ha tentato di allontanarsi da loro, ma i quattro l’hanno braccata divenendo più insistenti. Con destrezza i 4 romeni sono riusciti a sfilare la collana in oro che la donna portava al collo e in un istante si sono allontanati a bordo di Passat grigia con targa inglese.

La sessantacinquenne ha realizzato solo dopo qualche istante di essere stata derubata della sua collana e immediatamente allerta la Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Viterbo, raccontando cosa le era capitato.
I Carabinieri hanno disposto immediatamente un piano di ricerca per tentare di bloccare l’auto con a bordo i 4 malviventi, che è stata subito intercettata dalla pattuglia della Stazione di Bomarzo mentre si immetteva, provenendo da Bagnaia, sulla SS Umbro Laziale, diretta a Terni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Vistisi inseguiti dai Carabinieri i 4 rom hanno aumentato la velocità per cercare di fuggire ma, al termine di un inseguimento durato oltre 10 chilometri, sono stati bloccati prima dello svincolo di Orte. A bordo della Passat grigia viaggiavano 2 uomini e 2 donne, gli stessi descritti dalla donna derubata. Una delle due donne nascondeva la collana in oro appena rubata nel reggiseno. A bordo dell’auto usata dagli stranieri i Carabinieri hanno rinvenuto altre collane in finto oro, presumibilmente utilizzate per adescare le loro vittime.

Stamattina i 4 nomadi verranno giudicati con rito direttissimo presso il Tribunale di Viterbo dovendo rispondere del reato di furto aggravato in concorso.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento