Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Dicembre 2021

Pubblicato il

Viterbo, Ztl: riapre via Cavour

di Redazione
Primi effetti del concitato incontro tra amministrazione comunale e i commercianti

 Alla fine, il Comune ha accolto una delle principali richieste che i commercianti avevano formulato nel concitato incontro svoltosi presso l' ex tribunale di piazza Fontana Grande nella serata del 10 marzo: via Cavour sarà temporaneamente riaperta, mentre scompare la transenna all'altezza di via Annio, con quest'ultima che mantiene il senso di marcia attuale verso Cardinal La Fontaine.  

L' assessore all'Urbanistica Alvaro Ricci ha spiegato i motivi che hanno spinto il Comune a rivedere i propri piani:Avevamo immaginato, deviando il traffico su via Annio  per collegare le due ztl, di via San Lorenzo e del Corso, ma ci rendiamo conto che l’abitudine a entrare da porta Romana persiste e con una cartellonistica carente si creano disagi e ingorghi. Dopo tre settimane di sperimentazione siamo pronti ad intervenire per correggere le imperfezioni e migliorare i provvedimenti pur rivendicando la validità della nostra iniziativa".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tra le altre novità è previsto lo smantellamento dei parcheggi per i residenti su via Garibaldi e il doppio senso a salire da valle Faul, ma solo per arrivare al parcheggio del Sacrario, che sarà funzionante quando sarà pronta la segnaletica verticale. 

Ricci ha evidenziato che nel breve periodo è prevista " l' adesione ai 600mila euro per i progetti Plus legati all’infomobilità, quindi cartellonistica luminosa, paline con gli orari dei bus, varchi elettronici per eliminare l’annoso problema delle ore notturne, con le auto sulle fontane.Vogliamo impedire l’invasione barbarica delle vetture nel quartiere medioevale”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A chi ha fatto maliziosamente notare che il Comune abbia ceduto alle pressione dei commercianti, il sindaco Leonardo Michelini ha risposto:"Ritengo che le iniziative occorre iniziarle, poi si possono pensare agli aggiustamenti e nemmeno bisogna vergognarsi di raccogliere le indicazioni da parte di commercianti e cittadini. Abbiamo fatto scelte, le possiamo modificare. Senza esperimenti non si può valutare come arrivare alla soluzione definitiva. La città ha bisogno di testare i cambiamenti".

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?