09 Marzo 2021

Pubblicato il

Lo sapevate che...

7 consigli per smettere di fumare con la sigaretta elettronica

di Redazione

A differenza della sigaretta tradizionale, sempre uguale anche tra i diversi brand, la sigaretta elettronica ha una grande varietà di scelta

Sigaretta Elettronica
Sigaretta Elettronica

Chi fuma, anche il fumatore più incallito, sa bene che la cosa migliore da fare per la propria salute sarebbe smettere. Ma la cosa è più facile a dirsi che a farsi, infatti la forte dipendenza creata dalla nicotina è molto difficile da superare e da combattere, soprattutto per coloro che fumano da più tempo e hanno sviluppato una vera e propria assuefazione a questa sostanza.

Molti cercano di superare gradualmente questo scoglio scegliendo tra le varie tipologie di sigaretta elettronica che sono disponibili sul mercato. Sembra infatti che utilizzare queste sigarette elettroniche aiuti a smettere di fumare e a ridurre i danni del fumo.

Pare che le sigarette elettroniche siano fino al 95% meno dannose delle tradizionale, dunque dare loro una possibilità non sembra essere una cattiva idea, anche se per avere tutte le informazioni necessarie e precise è sempre meglio consultare siti a carattere medico scientifico, che possono sicuramente dare più sicurezze e dati oggettivi al consumatore.

Per quanto riguarda questo articolo, cercheremo di fornire 10 consigli utili per cercare di smettere di fumare con l’aiuto delle sigarette elettroniche. Cominciamo quindi subito:

1-Prendere coscienza che il fumo è una dipendenza, è un buon inizio

Si è abituati a definire il fumo come un brutto vizio, una cattiva abitudine. Questo però va a sminuire la realtà delle cose e di conseguenza rende più difficile affrontare il problema reale del fumo. Fumare è una vera e propria dipendenza, come quella da droghe o dall’alcol, con rischi molto alti per la salute. Prenderne coscienza pienamente e realizzare quanto ciò vada a inficiare e condizionare la qualità della propria vita è il primo passo da compiere verso il cambiamento.

Vuoi la tua pubblicità qui?

2-Scegliere la sigaretta elettronica più adatta alla proprie esigenze

A differenza della sigaretta tradizionale, che è sempre uguale anche tra i diversi brand, le sigarette elettroniche hanno una più vasta varietà di scelta. Si può sceglierla in base al tipo di tiro diverso, in base al design e al colore e a tanti piccoli fattori che possono rendere lo svapo più piacevole e personalizzato, andando a dare un valore aggiunto al passaggio dal fumo tradizionale a quello elettronico.

3-Scegliere il gusto del liquido secondo le proprie preferenze

Un altro aspetto che può aiutare a rendere più piacevole passare dalla sigaretta tradizionale a quella elettronica è la scelta del gusto del liquido. Infatti, nel caso delle sigarette tradizionali, il sapore è sempre lo stesso, ad eccezione di alcune tipologie al mentolo o alla vaniglia. Per quanto riguarda invece le sigarette elettroniche, queste possono essere aromatizzate a proprio piacimento.

Il consiglio per chi cerca di smettere di fumare è partire da sapori che ricordino il tabacco, per cercare di non avere un impatto troppo forte col cambiamento. Da qui si può passare poi ai sapori più disparati, come ad esempio gusti più dolci o più freschi, più aromatici o più neutrali a seconda delle proprie preferenze.

4-La gradazione di nicotina progressivamente discendente è un grande aiuto.

Per poter alleviare i sintomi dell’astinenza, che è la diretta conseguenza della forte dipendenza da nicotina, è importante andare a scegliere inizialmente liquidi per sigaretta elettronica con concentrazioni di nicotina maggiore. Da qui poi si andrà a scendere, cercando di portare questa percentuale a zero per eliminare del tutto questa dannosa sostanza dalla propria vita.

5-Bisogna sempre testare la propria scelta

Per capire se il tipo di sigaretta elettronica scelto e il tipo di liquido sono davvero di nostro gradimento, l’unica cosa da fare è il primo tiro. Provare è l’unico modo per capire se si è ottenuto il risultato sperato al primo colpo o se si debba in qualche modo modificare qualcosa.

Se il primo tiro non è gradito però non ci si deve arrendere subito: si deve tenere conto che cambiare questa abitudine è comunque molto difficile, e quindi è importante avere costanza e buona volontà.

Vuoi la tua pubblicità qui?

6-Aspettare per percepire l’effetto “relax”

Quando si accende una sigaretta tradizionale si avverte subito, dal primo tiro, quell’effetto di rilassamento che è dovuto alla nicotina stessa, la quale va a placare il bisogno del nostro corpo di questa sostanza.

Per la sigaretta elettronica questo non è immediato, dunque non bisogna essere frettolosi. Questo effetto si ottiene infatti con circa 10-15 tiri. L’importante è comunque non esagerare neanche con questo tipo di sigaretta, in quanto svapare troppo potrebbe causare anche giramenti di testa.

7-Variare i gusti dei liquidi

Una volta che ci si è abituati a questo nuovo modo di fumare, si può spaziare tra l’offerta dei liquidi senza più dover dare conto alla dipendenza da nicotina e a come superarla. Svapare può infatti diventare semplicemente un’esperienza piacevole che coinvolge anche il gusto e l’olfatto, quindi è importante variare i liquidi per non “annoiarsi” mai.

Ad esempio è possibile trovare molti liquidi differenti per gusto e profumazione su shop online, come ad esempio quello di Terpy, che sembra essere affidabile e ben fornito. Infatti anche la scelta dello shop a cui affidarsi è molto importante per avere un’esperienza positiva e non andare incontro a spiacevoli fregature.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento