Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Settembre 2020

Pubblicato il

Angeletti vince Petti VI Dan

di Redazione

Il sodalizio fabrichese continua ad avere riconoscimenti e successi di livello nazionale

E ‘ memorabile il periodo attuale per la ASD Yama Bushi Judo di Fabrica di Roma. Il sodalizio fabrichese continua ad avere riconoscimenti e successi di livello nazionale. Sia con i suoi atleti che con la direzione tecnica ed agonistica da sempre guidata dal Maestro Domenico Petti. Uno dei suoi ragazzi, che da questa stagione agonistica frequenta la palestra, nei giorni scorso è salito sul gradino più alto del podio nella gara di Coppa Italia che si è disputata a Roma presso la caserma Gelsomini della Polizia di Stato. Roberto Angeletti, il giovane atleta diciassettenne proveniente da Civita Castellana ha vinto con ampio merito la gara che, come tutti sanno nell’ambiente, è la massima espressione del judo giovanile a livello nazionale. Sbaragliata la concorrenza proveniente da ogni dove con una serie di indiscutibili Ippon. Ed ancora grande soddisfazione a premiare il giovane atleta è stato il Maestro Gennaro Maccaro, presidente della Fijlkam sett. Judo del Lazio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Per la cintura blu della Yama Bushi , arrivato al judo seguendo i consigli di un'amica, una straordinaria gratificazione che arricchisce il già nutrito palmares della palestra di Fabrica. Il giovane Angeletti, che si dedica con grande spirito di sacrificio al suo sport, si allena ben quattro volte a settimana per avere risultati di questa importanza. Grande soddisfazione è stata per Roberto Angeletti anche quella di aver avuto il compiacimento della palestra in una serata davvero straordinaria per la Yama Bushi, la serata nella quale il Maestro Domenico Petti, ha messo al corrente i suoi allievi e atleti, del conferimento che ha ottenuto della Cintura nera Sesto Dan. Per chi conosce il Judo sa bene che non si tratta di un traguardo, nel judo si va sempre avanti, studiando, la cintura di un così alto livello serve a migliorare se stessi e a migliorare gli allievi. Domenico Petti ha detto poche parole, la presentazione è stata fatta da uno dei suoi allievi più motivati, Mauro Testa, che ha reso noto a tutti i ragazzi e ragazze della Yama Bushi la importante notizia. Un applauso finale degli allievi e dei genitori presenti alla seduta di allenamento ha chiuso la serata, dopo le immancabili foto di rito, il Maestro Petti ha indossato la splendida cintura bianco-rossa. Poi Angeletti e tutti agli altri hanno ripreso ad allenarsi, come sempre guidati dal M° Petti, con impegno e con l’amicizia che, come è sintetizzato in uno dei principi del judo e fonte di mutua crescita e prosperità.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento