Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Dicembre 2022

Pubblicato il

Lazio gialla

Assessore Salute D’Amato: “Lazio in zona gialla dopo Capodanno”

di Cristina Accardi
Aumentano i contagi nel Lazio. L'assessore della Salute D'Amato annuncia il Lazio in zona gialla già dalla prossima settimana
Covid-19

Alessio D’Amato, l’assessore della Salute della Regione Lazio, nell’edizione romana del “Corriere della Sera” dichiara che “dopo Capodanno il Lazio potrebbe andare in zona gialla. E se così non sarà perché non verrà sforato il terzo parametro, allora decideremo da noi di passare in questa fascia“.

Come annunciato da Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, è entrato in vigore l’obbligo di mascherina all’aperto. Tuttavia, secondo D’Amato queste restrizioni non vengono rispettate, dunque, la soluzione per garantire il rispetto delle regole è quella di passare in zona gialla. In questo modo si può richiamare maggiore attenzione all’intera cittadinanza per il rispetto delle restrizioni.

“Bisogna ricordare che è importante l’uso dei dispositivi di protezione. Meglio se si utilizza una Ffp2, specie nei luoghi chiusi perché possiede elementi filtranti maggiori rispetto alle chirurgiche. E per fermare la variante Omicron funzionano di più“, sottolinea D’Amato.

Dunque, ultima settimana in bianco per il Lazio. “I numeri ci sono“, attualmente nel Lazio – secondo l’ultimo bollettino del 26 dicembre – si contano circa 400mila casi totali ( positivi, guariti o deceduti), tra cui attualmente positivi circa 50mila.

Come sottolinea l’assessore anche al giornale “La Repubblica“, “la zona gialla ha un impatto psicologico, è un segnale di attenzione che arriva all’opinione pubblica e che spinge al rispetto delle regole“.

Inoltre, D’Amato invita alla riflessione dei cittadini, per mettere a freno le possibili polemiche, poiché “in realtà poi è come se stessimo in zona gialla dato che c’è già l’obbligo della mascherina all’aperto. Per cui non bisogna farne una grande tragedia. E poi alla fine della settimana in zona gialla ci andrà tutta Italia“.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo