Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Gennaio 2022

Pubblicato il

Lazio gialla

Assessore Salute D’Amato: “Lazio in zona gialla dopo Capodanno”

di Cristina Accardi
Aumentano i contagi nel Lazio. L'assessore della Salute D'Amato annuncia il Lazio in zona gialla già dalla prossima settimana
Covid-19

Alessio D’Amato, l’assessore della Salute della Regione Lazio, nell’edizione romana del “Corriere della Sera” dichiara che “dopo Capodanno il Lazio potrebbe andare in zona gialla. E se così non sarà perché non verrà sforato il terzo parametro, allora decideremo da noi di passare in questa fascia“.

Come annunciato da Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, è entrato in vigore l’obbligo di mascherina all’aperto. Tuttavia, secondo D’Amato queste restrizioni non vengono rispettate, dunque, la soluzione per garantire il rispetto delle regole è quella di passare in zona gialla. In questo modo si può richiamare maggiore attenzione all’intera cittadinanza per il rispetto delle restrizioni.

“Bisogna ricordare che è importante l’uso dei dispositivi di protezione. Meglio se si utilizza una Ffp2, specie nei luoghi chiusi perché possiede elementi filtranti maggiori rispetto alle chirurgiche. E per fermare la variante Omicron funzionano di più“, sottolinea D’Amato.

Dunque, ultima settimana in bianco per il Lazio. “I numeri ci sono“, attualmente nel Lazio – secondo l’ultimo bollettino del 26 dicembre – si contano circa 400mila casi totali ( positivi, guariti o deceduti), tra cui attualmente positivi circa 50mila.

Come sottolinea l’assessore anche al giornale “La Repubblica“, “la zona gialla ha un impatto psicologico, è un segnale di attenzione che arriva all’opinione pubblica e che spinge al rispetto delle regole“.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Inoltre, D’Amato invita alla riflessione dei cittadini, per mettere a freno le possibili polemiche, poiché “in realtà poi è come se stessimo in zona gialla dato che c’è già l’obbligo della mascherina all’aperto. Per cui non bisogna farne una grande tragedia. E poi alla fine della settimana in zona gialla ci andrà tutta Italia“.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo