Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Dicembre 2022

Pubblicato il

Turismo e commercio

Centro commerciale Valmontone, Gentili (Urbanistica): “Previsti 700 posti di lavoro”

di Lorenzo Villanetti
"Il progetto rappresenta un volano di sviluppo per tutto il territorio, a febbraio è previsto l'inizio dei lavori", spiega l'assessore
Marco Gentili, assessore all'Urbanistica di Valmontone
Marco Gentili, assessore all'Urbanistica di Valmontone

Valmontone si appresta ad avere un nuovo centro commerciale, che sorgerà su via della Pace. L’inizio dei lavori, è previsto per il mese di febbraio, e la città continua a potenziare il settore turistico-commerciale, confermandosi un punto di riferimento all’interno del territorio. Intervenuto in esclusiva al nostro giornale, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Valmontone, Marco Gentili, ci ha illustrato il progetto.

“Vi presento il progetto”

“Il progetto – spiega Gentili – è nato nel 2006 come Patto Territoriale delle Colline Romane. Poi è stato trasformato in Piano Attuativo vero e proprio, e nel 2014 è stata fatta una variante urbanistica ai sensi dell’art. 4 della L.R. 36/87. In seguito a ciò e stata approvata una volumetria di circa 100.000 metri cubi di commerciale, da investire in un’area che vedeva inizialmente, come fulcro di commercializzazione, un parco adibito al settore della musica.

Con il passare degli anni e il susseguirsi di varie evoluzioni di mercato, quel progetto è stato abbandonato ma sono rimasti gli spazi commerciali. La vecchia proprietà, tra il 2018 e il 2019, ha trovato un accordo con una società di Cremona, il Gruppo Pirani, che ha acquistato il progetto della Valmontone Park modificandolo parzialmente.

“Previsti 700 posti di lavoro”

Essa ha portato le cubature da 100.000 a 80.000, suddividendo la struttura in dieci parti, di circa duemila metri quadrati l’uno. Nel corso degli anni abbiamo creduto nel progetto perché rappresenta un volano di sviluppo per tutto il territorio, visto che sono previsti circa 700 posti di lavoro, tra diretti e indiretti. Quindi per noi è una grossa soddisfazione averlo portato a termine. L’inizio dei lavori è previsto per febbraio e la proprietà ci dice che in 14/15 mesi dovrebbe essere completato”.

Progetto Centro commerciale Valmontone
Progetto Centro commerciale Valmontone

“Vogliamo far diventare via della Pace una metropoli commerciale”

“È una bella notizia per l’economia locale – prosegue l’assessore -.. L’area interessata è quella di via della Pace, messa a servizio del polo turistico integrato (outlet e parco giochi), che vanta ancora progettazioni di altri nuclei commerciali. L’area è stata vista negli anni passati con un prospetto di sviluppo turistico-commerciale, e speriamo che questo sia solo un passo, e non quello definitivo, visto che abbiamo in essere anche altri progetti molto interessanti, che possono far diventare via della Pace una sorta di metropoli commerciale.

L’unica area destinata specificatamente a un marchio è quella del McDonald’s, che dovrebbe costruire il McDrive. Quell’area, che si trova all’interno del lotto, è stata acquistata da loro in proprio. Sulle altre strutture c’è un patto di riservatezza per cui non possiamo dire quali marchi sono interessati. Nei momenti opportuni avranno la loro pubblicità.

Progetto Centro commerciale Valmontone
Progetto Centro commerciale Valmontone

“Valmontone città del turismo e del commercio”

Valmontone punto di riferimento? La città si era prefissata questo obiettivo negli anni e fortunatamente anche le amministrazioni, quando sono state una all’opposizione dell’altra, hanno dato continuità all’indirizzo turistico-commerciale, che ormai la città ha intrapreso da svariati anni. Non vogliamo di certo interromperlo ora, che cominciamo a portare a casa risultati molto interessanti. Continueremo a migliorare Valmontone come città del turismo e del commercio, senza però tralasciare opere pubbliche. Via della Pace sarà sviluppata sempre di più, ed è destinata a essere il futuro” conclude.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo