Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Settembre 2020

Pubblicato il

Colleferro, convegno: il fattore identitario della scuola territoriale

di Redazione

Hanno partecipato le scuole del Distretto 38, Colleferro, Valmontone, Artena, Segni, Carpineto Romano, Gavignano, Montelanico

Le lezioni stanno volgendo al termine e per insegnanti e dirigenti scolastici arriva il momento di tirare le somme per l’anno appena trascorso. Nei giorni scorsi la Sala Konver del comune di Colleferro ha ospitato, al proposito un interessante e partecipato convegno dal titolo “Il fattore identitario della scuola territoriale”, organizzato dalla dirigente del II Circolo Didattico di Colleferro, Dott.ssa Marika Trezza e dalla dirigente degli Istituti Superiori Via Gramsci – Valmontone, Dott.ssa Patrizia Fiaschetti, con la partecipazione dell’Università di Tor Vergata, nella persona della prof.ssa Florinda Nardi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il convegno ha visto la partecipazione delle scuole del Distretto 38, Colleferro, Valmontone, Artena, Segni, Carpineto Romano, Gavignano, Montelanico e ha coinvolto le scuole dell’obbligo di ogni ordine e grado, dalle elementari alle superiori. Ogni istituto ha portato il proprio contributo, con la partecipazione di docenti e dirigenti, i quali hanno presentato e rappresentato il pubblico numeroso in sala i progetti svolti e il legame con il territorio che li ospita. “Le finalità del convegno – ci spiegano gli organizzatori – sono tese a sottolineare il ruolo e l’efficacia che assume la scuola nel contesto socio-culturale di appartenenza che, in base alle diversificazioni di indirizzo e di progettualità, declinate anche nel piano dell’offerta formativa ne caratterizzano il fattore identitario, inoltre si propone come  platform, utile alla stesura della rendicontazione sociale da parte delle Istituzioni scolastiche.  I dirigenti scolatisci, i docenti, i referenti e gli studenti sono stati invitati ad illustrare la miscellanea progettuale – didattica della realtà scolastica di appartenenza. Un importante momento di incontro e confronto per mettere al centro delle nostre ricerche gli studenti come cittadini di domani – le conclusioni dei dirigenti organizzatori – ognuno ha portato il proprio contributi e i ragazzi sono stati eccellenti nell’organizzazione degli spazi e nell’accoglienza dei partecipanti”.

Nel corso della giornata si sono alternati al banco degli interventi i sindaci dei paesi di cui sopra, i dirigenti scolastici e operatori del settore, come AGE Lazio, Associazione Genitori e referenti di riviste di settore.

LEGGI ANCHE:

Grandi "mete" per il Colleferro Rugby 1965

Elezioni in 47 Comuni del Lazio e nel III e VIII Municipio di Roma

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento