Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Dicembre 2022

Pubblicato il

Covid-19, quarta dose: boom di prenotazioni. Come prenotare nel Lazio

di Cristina Accardi
Boom di prenotazioni per la quarta dose contro il Covid-19. Nelle prime settimane di ottobre hanno prenotato più dell'80%
Vaccino Covid-19
Vaccino Covid-19

L’arrivo dell’autunno e delle prime influenze stagionali porta con sé anche il boom delle prenotazioni per la vaccinazione della quarta dose da Covid-19.

La crescita registrata in pochi giorni è dell’80% tra il 4 e il 10 ottobre, rispetto alle settimane precedenti. Dunque, si procede con una somministrazione giornaliera di 25mila persone. Attualmente i vaccinati con quarta dose sono circa il 6% della popolazione italiana, e quasi il 19% di quella mondiale. Fino adesso questa dose era stata raccomandata agli over 60, donne incinte, soggetti fragili e operatori sanitari, tuttavia, non era obbligatoria.

Quarta dose contro Omicron

I due vaccini bivalenti a m-RNA presenti sul mercato attualmente sono mirati a contrastare la variante Omicron. Nello specifico il primo aggiornato è contro Omicron 1, ed è stato aggiornato il 7 settembre, con una tranche di 16milioni di dosi disponibili. Mentre il secondo, aggiornato il 23 settembre con 6milioni di dosi, cerca di contrastare le sottovarianti di Omicron 4 e 5.

L’utilizzo di questa particolare vaccinazione bivalente è raccomandata agli over 60, alle persone con patologie con un’età minima di 12 anni, persone vulnerabili, operatori sanitari e personale ospedaliero, donne in gravidanza e tutte le persone di età minima di 12 anni che ancora non hanno ricevuto il richiamo dopo la prima dose.

Tuttavia, dal 23 settembre la dose è disponibile per tutti gli over 12, ovviamente su richiesta dell’interessato.

Quarta dose Covid-19: prenotare nel Lazio

Per prenotare il richiamo basta rivolgersi allo sportello Salute della Regione Lazio. La prenotazione può avvenire sia online, solo se richiami, oppure attraverso i medici di famiglia o le farmacie.

Come afferma l’infettivologo Matteo Bassetti, il Covid-19 adesso ha dei sintomi molto simili a una semplice influenza, questo deve essere monito e “un appello forte a tutti coloro che sono over 65 o fragili e non fatto la quarta dose“.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo