28 Febbraio 2021

Pubblicato il

Pericolo Varianti?

Covid, venerdì 19 il report dell’Iss: Lazio rischia di tornare Zona Arancione

di Redazione

Il monitoraggio del venerdì da parte dell'Iss potrebbe cambiare le sorti cromatiche della regione

Lazio zona arancione
Piazza di Spagna

Il Lazio rischia di tornare in Zona Arancione. Come ogni venerdì l’Istituto Superiore di Sanità svolgerà il suo monitoraggio basato su diversi indici di contagio del sars-coV-2, tra cui l’Rt regionale, ossia il tasso di contagio. L’obiettivo è verificare quali regioni debbano passare in una fascia cromatica diversa da quella a cui appartengono.

L’Italia è attualmente in gran parte Zona Gialla ma preoccupano le nuove varianti del virus. Non solo quella inglese e brasiliana, ma la più recente scoperta dopo Usa e Africa anche a Napoli dal nome B.1.525.

Alcune regioni rischiano la zona arancione e sono Lazio, L’Emilia-Romagna, Friuli-venezia Giulia, Marche, Piemonte ma anche Basilicata e Molise.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lazio Zona Arancione

A quanto sembra verrà aumentato il ricorso al lockdown chirurgico, con zone rosse mirate. Dopo Pescara e Ancora altre città, per lo più lombarde, rischiano la chiusura. Con il nuovo governo che vede premier Mario Draghi potrebbero inoltre cambiare i criteri di valutazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Secondo le regole dell’ultimo Dpcm del 14 gennaio si va in zona arancione con Rt sopra l’1 nel suo valore minimo, mentre si entra in fascia rossa con un Rt sopra 1.25.

Per passare, ad esempio, da arancione a giallo servono due settimane con Rt inferiore a 1. Oltre alle nuove soglie RT per l’ingresso nelle fasce, bisogna guardare al tasso di incidenza.

Se il Lazio tornerà nuovamente in Zona Arancione vi saranno maggiori restrizioni riguardo gli spostamenti ma anche divieto di apertura per bar e ristoranti se non per asporto.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento