Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Maggio 2021

Pubblicato il

Di Maio e gli altri padri “birichini”: non tutti i casi sono uguali

di Federico Zamboni

La regola generale è quella della responsabilità personale e vale per tutti. Ma poi c’è da distinguere

La premessa è ovvia. O dovrebbe esserlo. Le colpe dei padri non ricadono sui figli. Se un genitore compie delle scorrettezze, o persino dei reati, la responsabilità è e rimane esclusivamente sua. A meno che, si intende, non sia possibile dimostrare – o se non altro sospettare con qualche buon indizio a puntellare la congettura – che i figli chiamati in causa fossero informati di quegli atti. Divenendo perciò, se non proprio conniventi, quantomeno omertosi.

Detto questo, però, non tutti i casi sono uguali. E quindi, per entrare nello specifico, è sbagliato assimilare senza ulteriori distinguo il caso di Luigi Di Maio a quello di Matteo Renzi, o di Maria Elena Boschi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Maria Elena Boschi, Matteo Renzi, Luigi Di Maio: diversi i padri, diverse le accuse. E diverse le implicazioni

Dove sta la differenza?

Sta nella natura delle violazioni commesse, o ipotizzate. Un conto è che si tratti di qualcosa che non ha e non può avere nulla a che fare con l’attività politica dei figli, come i pagamenti ‘in nero’ di un minuscolo imprenditore edile come Antonio Di Maio. Altro (ben altro) è che le accuse si vadano ad appuntare su operazioni di cospicuo valore economico che rimandano a quei grovigli di corruzione e compiacenza che sono tipici della politica italiana. Come il ‘traffico di influenze illecite' per Tiziano Renzi. Come gli abusi bancari per Pierluigi Boschi.

Certo: la cautela dovrebbe essere d’obbligo sempre e comunque. Ma per accadimenti come quello di Antonio Di Maio non si tratta solo di evitare conclusioni affrettate e, nell’attesa di ulteriori sviluppi, di non confondere la posizione dei padri con quella dei figli.

Si tratta di astenersi proprio dal fare l’accostamento, per il semplicissimo motivo che è del tutto infondato.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento