Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Luglio 2021

Pubblicato il

Lo Sport non si tocca

Dpcm, Viterbo: manifestazione in piazza per dire uniti: Giù le mani dallo Sport

di Redazione

E"'impensabile dare un aut aut alle palestre e alla ristorazione che hanno già dovuto subire una chiusura prolungata e affrontare spese"

dpcm palestre viterbo sport
Palestra

Coronavirus, nuovo Dpcm: manifestazione del mondo dello sport a Viterbo.

Tutte le società sportive e gli istruttori aderenti all’Osservatorio per lo Sport e il Turismo Sportivo della provincia di Viterbo manifesteranno alle 12 di domani, giovedì 29 ottobre, nel capoluogo in piazza del Plebiscito.

Vuoi la tua pubblicità qui?

No a nuova chiusura centri sportivi

La Tuscia si mobilita per dire “Giù le mani dallo sport“, e “dimostrare il proprio disappunto sulla decisione, da parte del Governo, di chiudere nuovamente palestre, piscine e centri sportivi. Nonostante in questi luoghi i contagi siano stati, finora, pari allo zero”.

Giorgio Giardino, coordinatore di Forza Italia giovani di Vetralla che aderisce all’iniziativa, ha dichiarato: “è impensabile dare un aut aut a palestre e ristorazione. Hanno dovuto subire già una chiusura prolungata e affrontare un ingente carico di spese per adeguarsi alle norme di sicurezza”, sottolinea Giardino.

Il settore rischia seriamente di soccombere

“Il settore si trova ora a dover pagare per una cattiva gestione da parte del governo o di poche imprese meno ligie all’applicazione dei protocolli di sicurezza. Il governo faccia la sua parte – continua Giardino – e, valuti senza dare un taglio netto ad un comparto che rischia seriamente di soccombere”. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Non è giusto che a pagare si ritrovano solo i cittadini, da tempo esasperati e in ginocchio, che non possono più permettersi di aspettare. Il tempo è ormai scaduto da tempo”, conclude il coordinatore di FI giovani di Vetralla (Vt).

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento