Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Dicembre 2021

Pubblicato il

Edilizia Spontanea ai Castelli. I Sindaci d’accordo a tavolo tecnico

di Redazione
Un successo l'incontro organizzato dal Comitato Equi Diritti. Presenti oltre i Sindaci dei Comuni coinvolti anche Astorre, Patanè, Palozzi e Santori

Un successo di partecipazione, l'incontro convegno organizzato da Equi Diritti, sul tema del recupero delle case sorte spontaneamente nel territorio dei Castelli Romani a partire dagli anni 90. Riempiti I 300 posti a sedere dell auditorium della Banca Credito Cooperativo del Tuscolo, i cittadini ne hanno colmato l'androne per seguirne i lavori, sin anche sui gradini d'ingresso. Ai microfoni, apprezzati gli interventi del Senatore Bruno Astorre, dei Consiglieri Regionali Eugenio Patanè, Adriano Palozzi e Fabrizio Santori e delle rappresentanze Comunali: Roberto di Felice Sindaco di Ariccia, Giuseppe Galati Vicesindaco di Colonna, Marco De Carolis Sindaco di Montecompatri, Orlando Pocci Assessore all'urbanistica di Velletri in rappresentanza del Sindaco Fausto Servadio, l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Artena, Domenico Pecorari, in rappresentanza del Sindaco Felicetto Angelini, che si sono alternati ai microfoni, dopo l'apertura fatta dal Presidente della Comunità montana e Sindaco di Rocca Priora Damiano Pucci.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Concordi i relatori intervenuti nel definire, unitamente al Comitato, il fenomeno una vera e propria emergenza sociale, che riguarderebbe 180000 domande di sanatoria allo Stato inaccoglibili, nella sola Regione Lazio. Proprio in ragione di questo, particolarmente applaudita la dichiarazione del Senatore Astorre, di voler interessare le Camere di un problema che, riguardando tutto il territorio nazionale, potrebbe raggiungere numeri, allo stato inimmaginabili. Così come apprezzatissimo é stato l'intento Comune dei Consiglieri Regionali presenti, di istituire quanto prima un tavolo tecnico "bipartisan", per risolvere la questione del recupero dei nuclei abitativi spontanei, nelle zone urbanizzate ed antropizzate.

Da parte del Comitato, la richiesta ai Sindaci di non attingere, nel pieno rispetto delle autonomie amministrative e finanziarie degli Enti, a debiti di bilancio per demolire le abitazioni delle famiglie e di accelerare I piani di recupero, mediante l adozione delle perimetrazioni dei nuclei e delle richieste di piani di variante. Esultanza tra I cittadini di Rocca Priora quando, su questo argomento, il Sindaco Damiano Pucci ha annunciato l'imminente redazione di ulteriori due richieste di variante speciale. Graditissimi anche gli interventi dell ex Sindaco di Grottaferrata Giampiero Fontana, Del Consigliere Comunale di Albano Federica Nobilio e del Consigliere Comunale di Velletri Gianni Cerini, che hanno portato vicinanza e proposte ai cittadini coinvolti.  Gradito il saluto del Sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini, che ha peró dovuto abbandonare anzitempo l'incontro a causa della presenza del Prefetto ad un evento coincidente nel Comune Rocchigiano.

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Ringraziamo tutte i cittadini e le personalità intervenute, felici di aver trovato persone concordì nell esigenza di trovare una soluzione comune a questo problema enorme" Dichiara Cristina Milani, Presidente di Equi Diritti. "Da questa sera, grazie agli sforzi che verranno profusi indipendentemente dal colore politico, l angoscia delle famiglie e lo spettro delle demolizioni, fá un po meno paura" concludono dal Comitato.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?