Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Maggio 2021

Pubblicato il

Fabio Polli: “Frascati sarà una città a realtà aumentata”

di Redazione

Il candidato sindaco del MPT e Massimo Carolei lanciano il progetto "Frascati, Comune Intelligente"

 Nella lista civica del Movimento Popolare Tuscolano sarà presente anche Massimo Carolei, che con la sua ormai trentennale esperienza nel settore dell’Information Tecnology vuole portare avanti la proposta di “Frascati, Comune intelligente”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il progetto che dovrà vedere la sua attuazione tra il 2014 e il 2016 prende spunto dal concetto di “smart city”, ovvero di città che utilizza tecnologie evolute per ridurre i consumi energetici, fornire servizi avanzati e migliorare la qualità della vita, da ampliare all’intero territorio comunale.

Il primo obiettivo – spiega Carolei – sarà dotarsi, anche attraverso finanziamenti europei, di una piattaforma tecnologica che consenta di realizzare risparmi sull’illuminazione pubblica, di ampliare la rete Wi-fi per la connessione internet e di potenziare la video-sorveglianza delle piazze e delle ville comunali mediante un efficiente sistema di telecamere“.

Lo strumento – spiega – può essere individuato nella rete elettrica che collega i punti-luce dislocati sul territorio. Dopo il raggiungimento di un accordo con aziende in grado di realizzare tale piattaforma tecnologica, consisterà nell’applicazione su un sufficiente numero di punti-luce, individuati nelle zone a rischio del centro storico, nelle piazze principali e nelle zone periferiche, di altrettanti dispositivi ‘intelligenti’. Ogni dispositivo sarà tele-controllato in modo da ridurre il consumo di energia elettrica (anche del 30%), con possibilità di controllare ‘in remoto’ se è necessario intervenire per la manutenzione, diffonderà il segnale per il collegamento libero alla rete web e sarà dotato di una telecamera collegata con il centro di controllo situato presso la Polizia Municipale”.

ll progetto di modernizzazione della nostra cittadina – commenta il candidato sindaco Fabio Polli – prevede il posizionamento di alcuni “totem” interattivi, partendo dalla centrale Piazza Marconi, che fornirà informazioni sul territorio, in varie lingue, i suoi servizi, abbinato a un’unità presso la quale sarà possibile ricaricare le batterie di veicoli elettrici leggeri come ad esempio le bici a pedalata assistita, visto che abbiamo lanciato anche il progetto “Frascati, una città per la bici”, ma anche di apparati portatili come smartphone e tablet”.

Importante – aggiunge ancora Carolei – sarà l’adozione di QR Code per l’informazione turistica, di piazzole di sosta con accesso gratuito al wi-fi e l’elaborazione di una visita tridimensionale alla città, che chiunque può comodamente effettuare dal proprio computer, un’ulteriore evoluzione, che sarà possibile attuare con risorse del bilancio comunale, che coniuga utilità, sicurezza e migliore qualità della vita”. Infatti nel progetto di “Frascati, Comune intelligente”, è prevista, attraverso la collaborazione con una start-up del nostro territorio, già attiva nel settore, la realizzazione del progetto di “Frascati città a realtà aumentata”.

Attraverso una App che sarà presto di diffusione mondiale – spiega Polli – il profilo di ogni elemento di valore architettonico e storico della nostra città, una volta inquadrato dal telefonino o dalla telecamera del tablet, diventerà una sorta di QR Code che apre una pagina informativa o un filmato con informazioni storiche e turistiche della realtà che si sta guardando. Realtà aumentata che presto sarà necessario implementare con l’arrivo dei Google Glass, gli occhiali intelligenti dotati di telecamera e che in alcune App già è operativa. Se si cerca un albergo, si scrive la parola chiave, si alza il telefonino ed esso individua i punti di interesse, dandoci anche la distanza da percorrere e il tragitto da fare dal punto dove siamo localizzati. Idem per tutte le altre realtà: farmacie, toilette, bar, Forze dell’Ordine, monumenti, ville…”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il Movimento Popolare Tuscolano ha scelto dunque di sposare le tecnologie “smart” e di mettersi al servizio di un possibile progetto di “territorio intelligente”. Le caratteristiche ambientali del nostro territorio, i tratti sociali della nostra comunità, costituiscono infatti il contesto ideale per l’applicazione di nuove tecnologie tese al risparmio energetico e alla creazione di servizi innovativi.

“La sfida oggi – chiosa Carolei – è quella di costruire una rete di comunità fondata sull’innovazione che sappia coinvolgere professionisti, imprese, rappresentanti del territorio per fare della conoscenza un motore di crescita e sviluppo. Questo progetto vuole fare della Città di Frascati, che con i suoi centri di ricerca è uno dei poli scientifici più importanti d’Europa, una realtà veramente all’avanguardia, dove la tradizione e le moderne tecnologie si sposano per migliorare l’offerta turistica e la qualità della vita dei suoi residenti”. 

 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento