Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Aprile 2021

Pubblicato il

Telecinefili

Film “Il meglio deve ancora venire”: on the road di eroismi senza enfasi

di Mario Conti

Il film di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, nei cinema, è un gioiello di risate e malinconia da non perdere

Dal film
Dal film "Il meglio deve ancora venire"

Le Meilleur Reste À Venir, “Il meglio deve ancora venire”. Film (commedia), Francia, 2019, 117’. Regia: Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte. Nei cinema.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ci sono film che solo i francesi possono fare senza scadere; ci sono sentimenti che non gli americani, men che mai gli italiani, gli altri non direi…solo il cinema francese può trattare: il primo è l’amicizia virile.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La trama del film “Il meglio deve ancora venire”

Arthur (Fabrice Luchini) e César (Patrick Bruel), ex recalcitranti compagni di collegio, amici da una vita benché diversissimi, per un maledetto equivoco ritengono ciascuno l’altro destinato ad avere ancora pochi mesi di vita. Da qui in ognuno dei due la volontà di dedicare quei mesi all’amico per fargli chiudere in bellezza il suo viaggio terreno.

Da questo preambolo si dipana la storia, con una forte componente on the road (Parigi, il sud della Francia, Bombay), di questa curiosa e tenera zingarata a due.

E’ un film di gag e situazioni, generate o accentuate dal fatto che i due amici hanno caratteri opposti: tanto riflessivo, attento e malinconico l’uno quanto l’altro è esuberante, avventato, seduttivo, eternamente fanciullesco; come spesso accade, ciascuno segretamente invidiando all’altro quel modo di vedere e affrontare le cose che a lui è precluso. Eppure sarà proprio questo mix ravvicinato che sbloccherà l’irrisolto che è in ciascuno di loro.

In “Il meglio deve ancora venire”, di de La Patellière e Delaporte (quelli del sottile e divertente “Cena tra amici“) c’è dramma e riso – e si ride! – battute mai forzate, gli imbarazzi di Luchini, l’improntitudine di Bruel, cialtronerie, quotidiani inciampi, piccoli eroismi senza enfasi. Frammenti di poesia della vita; con leggerezza, senza sviolinate o fanfare.

Non perdetelo.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento