Vuoi la tua pubblicità qui?
31 Maggio 2020

Pubblicato il

In memoria dei defunti

Fiori su ordinazione nei cimiteri di Artena e Labico. Li poseranno i fiorai

Un nuovo servizio per i cittadini su iniziativa delle Amministrazioni comunali

Cimiteri comunali riapertura
Rosa al cimitero

Coronavirus, fiori su ordinazione nei cimiteri di Artena e Labico: sulle tombe li poseranno fiorai e vivaisti. Il “lockdown” imposto dal Governo per fronteggiare il Coronavirus non è ancora finito. Gli italiani dovranno restare ancora a casa almeno fino al 4 maggio. Di fronte all’impossibilità di recarsi al cimitero, alcune Amministrazioni comunali hanno deciso di autorizzare i fiorai e florovivaisti a portare fuori sulle tombe e sulle lapidi dei defunti per conto dei cittadini che ne faranno richiesta. Tra queste amministrazioni ci sono quelle dei comuni di Artena e Labico.

Gli operatori che accederanno al cimitero per depositare i fiori su ordinazione dovranno rispettare il vigente divieto di assembramento. Inoltre, dovranno rispettare le regole di distanziamento sociale e attenersi alle disposizioni presenti nelle ordinanze. Ci saranno orari e modalità di accesso.

Artena e Labico fiori nei cimiteri

Domenico Pecorari, Assessore con delega gestione del Cimitero ha così commentato. «Con questa ordinanza l’Amministrazione comunale vuole andare incontro alle richieste che ci sono arrivate da parte di numerosi cittadini di poter onorare la memoria dei propri cari. Il cimitero, purtroppo, dovrà rimanere ancora chiuso a causa dell’emergenza sanitaria, ma confidiamo nel fatto che a partire dal 4 maggio sarà possibile riaprirlo al pubblico».

Danilo Giovannoli, Sindaco di Labico ha dichiarato. «Si avvicina la fase 2 che però dovremmo essere bravi a gestire. Venendo incontro a quanto mi chiedete garbatamente nei messaggi, ho deciso che domani firmerò un’ordinanza. Pemetterò ai fiorai operanti nel nostro Comune di depositare omaggi floreali per conto dei cittadini nel nostro Cimitero. Mi auguro in questo modo di riuscire a dimostrare ancora di più la mia aderenza alle vostre aspettative».

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi