Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Agosto 2021

Pubblicato il

Lo sapevate che...

Gli appuntamenti dell’estate ciclistica, dal Tour alle Olimpiadi

di Redazione
Sabato 24 luglio le gare di ciclismo maschile su strada delle Olimpiadi di Tokyo. Domenica 25 invece partiranno le gare femminili
Olimpiadi
Tour de France, una delle scalate più impervie, Col de Romme

Ricordate la prima volta sulla bici senza rotelle? Il momento in cui riusciamo a tenere l’equilibrio, realizziamo di aver varcato una delle tappe che servono a diventare un po’ più grandi; questa sensazione l’abbiamo provata quasi tutti, magari in un pomeriggio estivo della nostra coloratissima Italia. La bici non è solo un piacevole ricordo dell’infanzia e dell’adolescenza, per molti rappresenta il più essenziale mezzo di spostamento quotidiano, che sia elettrica o vecchio stile, la bici non tramonta mai. Tant’è che chi sta pianificando un weekend ad Amsterdam noterà un’interminabile fila di biciclette di ogni tipo, colore e forma in attesa del loro proprietario, fuori da qualsiasi edificio della città. Il ciclismo è quello sport che fa interamente per chi ha scelto la bici come valvola di sfogo, uno sport connotato da charme e semplicità, e che continua ad essere seguito e praticato.

Il 2020 è stato un anno particolare per le scommesse ciclismo, che ha visto il rinvio di molte corse, ora quindi siamo dinanzi ad un periodo denso di incontri. I più grandi giri sui quali vale la pena concentrarsi sono 3:

  • Il Tour de France: ideato da Henri Desgrange, è il più importante dei grandi giri e considerato il principale evento ciclistico del mondo. Sin dal 1903 la corsa si svolge, ad eccezione dei periodi che comprendono le due grandi guerre, durante il mese di luglio, dura circa due o tre settimane, lungo un percorso che comprende la Francia e i paesi di confine che varia ogni anno.
  • Il Giro d’Italia: si tratta di una corsa a tappe maschile di ciclismo su strada professionistico, che si svolge annualmente in Italia. Il primo anno in cui si sente parlare di questo importante torneo è il 1909, ideato dai giornalisti Tullio Morgagni, Eugenio Camillo Costamagna e Armando Cougnet. È inserito nel World Tour, ed è storicamente il secondo torneo più ambito al mondo dopo quello francese. Il colore rosa della Gazzetta dello Sport, che organizza le corse del torneo sin da quando fu istituito, sarà quello che caratterizza la maglia del primo ciclista in classifica nel 1931.
  • Vuelta a España,: anche detto Vuelta, è il più giovane e meno prestigioso fra i tre, che si disputa in Spagna e paesi confinanti, l’arrivo generalmente è a Madrid.

In data 24 luglio assisteremo alla partenza delle gare di ciclismo maschile su strada delle Olimpiadi di Tokyo. Per quanto riguarda le competizioni femminili, domenica 25 luglio si svolgeranno le gare a 5 cerchi, mercoledì 28 avrà luogo la sfida di entrambe a chiusura del ciclismo di strada.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ma da non perdere è anche la settimana ciclistica sulle strade della Sardegna, organizzata dal GS Emilia, dal 14 al 18 luglio. Tra i partecipanti alla gara in questione alcuni parteciperanno anche alla trasferta giapponese. Al giro d’Italia non manca il ciclismo femminile, partito il 2, fino all’11 Luglio, con una nuova organizzazione, in mano PMG Sport di Roberto Ruini.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento