I parrocchiani di Valmontone dal vescovo

Non si arrendono i parrocchiani fedeli a Don alberto Raviglia che considerano il trasferimento del parroco da Valmontone a Gavignano insensato e ingiusto – “Perché dopo 40 anni non si può mandare via un parroco che ha costruito non solo la sua vita qui ma soprattutto ha costruito con noi parrocchiani un rapporto di straordinaria simbiosi e fiducia” – ci dice un parrocchiano. Quello che disturba di più è il fatto che da parte del vescovo Apicella non sono state fornite spiegazioni né motivi che giustifichino questo cambio. E’ per questo che giovedì un gruppo di fedeli della parrocchia di San Sebastiano si sono diretti verso Velletri, sede della Diocesi per incontrare il vescovo Apicella e convincerlo a desistere dal suo piano. Un nostro inviato ha seguito l’incontro.

*L’incontro ha avuto come risultato una propoga al 30 settembre della decisione del vescovo Apicella sul futuro di Don Alberto Raviglia. Vi terremo informati su ogni novità.