Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Settembre 2021

Pubblicato il

Incidente mortale vicino Viterbo: deceduto un 21enne

di Redazione
Tragedia a Fabrica di Roma: una ragazza in coma farmacologico, altri due giovani feriti ma non sono gravi

Una vera e propria tragedia ha funestato il primo maggio di Fabrica di Roma, cittadina in provincia di Viterbo. Intorno alle 4 del mattino una Mini Cooper, a bordo della quale viaggiavano quattro ragazzi del luogo, è finita fuori strada all'altezza di una curva in via Santa Maria in Gradi, schiantandosi contro un albero. L'impatto è stato violentissimo e per rendere l'idea basti pensare che la pianta è stata abbattuta. In conseguenza di questo tremendo urto la fiancata sinistra del mezzo è andata completamente distrutta. La dinamica dell'accaduto lascia presupporre che l'alta velocità abbia giocato un ruolo determinante nell'incidente.

A riportare le conseguenze peggiori, purtroppo, un ragazzo di 21 anni, Roberto Panichelli. Il giovane è deceduto sul colpo, lasciando sotto shock tutta Fabrica di Roma, dove la notizia si è ben presto diffusa. Sfortunatamente vi è anche un'altra situazione critica e riguarda una ragazza, Linda Lepore, che si trova ricoverata in prognosi riservata all'ospedale Belcolle di Viterbo in coma farmacologico. Appena arrivata al nosocomio, la giovane ha subito un delicato intervento chirurgico, che per fortuna è riuscito. Attualmente si trova nel reparto di terapia intensiva e, in base alle indiscrezioni giunte, pare che i medici vogliano attendere 48-72 ore prima di sciogliere la prognosi. Rispetto al quadro clinico iniziale, che sembrava fortemente compromesso, la situazione sarebbe migliorata grazie all'operazione e ora le speranze che la giovane possa sopravvivere sarebbero in aumento.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Assai meno preoccupanti sono le condizioni degli altri due ragazzi a bordo della Mini, uno dei quali era alla guida del mezzo. Anche loro sono ricoverati all'ospedale di Belcolle a causa di alcune lesioni, giudicate guaribili in pochi giorni. Nel giro di poco tempo dovrebbero lasciare il nosocomio. Nel frattempo, Fabrica di Roma è comprensibilmente sconvolta per l'accaduto e si sta stringendo intorno ai genitori di Roberto, il loro unico figlio scomparso decisamente troppo presto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Anche il sindaco Mario Scarnati ha voluto esprimere la sua personale vicinanza: "Ci stringiamo – ha detto il primo cittadino di Fabrica di Roma – al dolore della famiglia Panichelli ed esprimiamo tutta la nostra vicinanza a quella di Linda, che dopo aver lottato tra la vita e la morte, ora sembra aver trovato la forza di reagire". La speranza è, ovviamente, che questo accada ma che anche i genitori del ragazzo possano trovare la forza per andare avanti di fronte a un dolore che soltanto coloro che hanno figli possono comprendere. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo