Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Dicembre 2021

Pubblicato il

Adulti di domani

Lazio, Marco Vincenzi sui giovani: “Sono il patrimonio più grande”

di Matteo Frascadore
Il presidente del Consiglio regionale del Lazio Marco Vincenzi ha parlato dei giovani e della loro importanza per il futuro
Marco Vincenzi

I giovani sono uno dei patrimoni più importanti su cui poter investire per il futuro. Questo è chiaro e lo sa bene anche il presidente del Consiglio regionale del Lazio Marco Vincenzi, che è intervenuto in un incontro dedicato alle realtà giovanili. Questo è avvenuto nella giornata di lunedì 22 novembre, a due giorni di distanza dalla giornata dedicata all’infanzia e all’adolescenza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le parole di Vincenzi

I bambini, i ragazzi, sono il nostro patrimonio più grande. Concedere diritti alle giovani generazioni vuol dire formare adulti più consapevoli del mondo di domani. Ma vuol dire anche affidare alla nostra società valori sempre più importanti e al passo coi tempi. Purtroppo non è ovunque così. La Regione Lazio si è sempre occupata molto di politiche giovanili, di difesa del bambino e dell’adolescente, e continua a farlo ogni giorno. Grazie ai relatori che sono intervenuti oggi e grazie anche a chi ha scelto di seguire i lavori della mattinata. La condivisione e lo scambio di reciproche opinioni è quello che più di tutto può aiutare a fare progressi sempre più importanti.” sono le parole di Vincenzi, con cui si è ribadita l’importanza della realtà giovanile, dotata di grandi potenzialità.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le altre voci

Diverse le figure che hanno partecipato a questo incontro e che hanno speso parole importanti per i giovani. “Non tutti i diritti dei minori sono garantiti. Ma ad ogni diritto corrisponde un dovere e il nostro dovere è quello di assicurare i diritti dei minori” è quanto ha dichiarato Monica Sansoni, garante regionale dell’infanzia e dell’adolescenza. Discorso delicato, invece, quello toccato da Lidia Salerno inerente ai tribunali minori: “Scendere ogni giorno all’inferno“. La Salerno ha voluto sottolineare la varietà di abusi e la mancanza di diritti con cui hanno a che fare molti minori.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?