Roma. Lo spinge e cade nel Tevere da Ponte Sisto: ladro condannato a 9 anni

Roma, luglio 2021. Un ladro ruba lo zaino di un ragazzo. Dopo aver richiesto invano di restituirgli i suoi beni, lo spinge così forte che il ragazzo precipita nel Tevere da Ponte Sisto.

Ponte Sisto

Oltre lo zaino anche il monopattino

La vicenda si svolge nella notte tra il 23 e il 24 Luglio. Il ragazzo seduto sul parapetto del ponte è stato derubato prima del suo zaino, con tutti i suoi beni, che ha richiesto subito dopo il furto. Ciò che è successo dopo non se lo sarebbe mai aspettato. Il ladro, in uno scatto d’ira, ha spinto il giovane giù dal ponte. L’impatto con l’acqua è stato molto forte ma ciò che gli ha salvato la vita sono stati diversi piloni che sostengono la struttura.

Il ladro non badando minimamente alle condizioni della vittima, ha rubato il suo monopattino ed è fuggito. La vittima ha denunciato l’avvenimento alla polizia e dopo quasi un anno il colpevole ha ricevuto la sua condanna. Dovrà scontare 9 anni di reclusione, condanna nettamente inferiore ai 12 anni richiesti dal PM Mario Palazzi.

Il racconto della vittima

Il ragazzo è stato ricoverato all’ospedale San Camillo di Roma. Aveva riportato diverse ossa fratturate. Dal racconto si evince che il ladro non aveva operato solo, infatti aveva con se un complice. I tre si erano già incontrati qualche giorno prima dell’accaduto e si erano ricordati del ragazzo e, dopo avergli rubato tutto lo hanno spinto di sotto.