Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Dicembre 2022

Pubblicato il

E' giallo a Prati

Omicidi Prati. Tre donne uccise, stupore tra i residenti: Roma come la Londra di Dylan Dog

di Redazione
Non se lo aspettava nessuno tra i residenti della zona di via Riboty, a due passi da piazzale Clodio nel cuore di Prati
Polizia scientifica
Polizia scientifica

Roma come la Londra di Dylan Dog. Non se lo aspettava nessuno tra i residenti della zona di via Riboty, a due passi da piazzale Clodio nel cuore di Prati, di ritrovarsi all’improvviso, in un tiepido pomeriggio di novembre, dentro una storia raccontata con le tinte fosche che caratterizzano le nere indagini dell’indagatore dell’incubo più famoso del mondo.

Eppure è quello che si sono ritrovati a pensare alcuni tra i vicini delle vittime, due donne cinesi e una donna colombiana, uccise in due luoghi molto vicini tra loro e a distanza di poco tempo forse per mano dello stesso autore.

I residenti del quartiere, i vicini

È lo stupore, più che lo shock, il sentimento dominante tra gli abitanti. “Io non ho sentito niente – ha raccontato un professionista che lavora in uno dei palazzi che si affacciano davanti al civico 28, dove sono stati rinvenuti i cadaveri delle due donne cinesi – è strano ma evidentemente sono cose che accadono anche nei migliori quartieri: sembra di stare dentro un fumetto di Dylan Dog”.

Gli fa eco una signora uscita dal portone accanto. “Io non ho mai notato nulla – sono state le sue parole – Eppure sono 25 anni che abito qui. Sembra tutto incredibile”. Stupore e sorpresa tra i vicini. Chi abita nel palazzo, però, qualcosa di strano in quell’appartamento l’aveva notato.

“Che ci fosse un giro di prostitute straniere era cosa nota tra chi abita qui dentro – ha spiegato un’altra signora dello stabile circondato dalla Polizia scientifica – Di certo non ci saremmo mai aspettate quello che è successo”, ovvero un duplice omicidio, divenuto probabilmente triplice con l’altra vittima di via Durazzo, a colpi di coltello. Come un serial killer della peggior storia della Bonelli. (Zap/ Dire) 

Identificata la terza vittima, una donna 65enne

“Si indaga a 360 gradi” per risalire al responsabile, o ai responsabili, che quest’oggi a Roma ha ucciso tre donne, tutte prostitute, nel rione Prati. Tra le novità degli ultimi minuti c’è l’identità della vittima di via Durazzo. Contrariamente a quanto divulgato in precedenza si tratta di una donna, non una trans, di origine colombiana: Marta Castano, di 65 anni. La donna è stata uccisa a colpi di coltello. Le altre due vittime, entrambe cinesi, non hanno ancora un nome visto che non sono stati trovati documenti sul luogo, un centro massaggi clandestino. (Zap/ Dire)

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo