Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Settembre 2020

Pubblicato il

Contro "occupazione fascista"

Ostia, Anpi protesta contro occupazione Casapound in via Baleniere

di Redazione

Presidio di protesta contro l'occupazione abusiva dei fabbricati del Ministero della Difesa, da parte di 20 famiglie

ostia, anpi
Ostia, presidio Anpi

L’Associazione nazionale partigiani d’Italia, l’Anpi, sta manifestando ad Ostia, insieme ad altre sigle. Circa 200 persone, distanziate e con la mascherina, si sono radunate all’angolo di via delle Antille, per protestare contro l’occupazione di via delle Baleniere da parte di CasaPound.

A spiegare nel dettaglio i motivi della protesta e a ricostruire la vicenda, è l’Anpi provinciale di Roma.

Ostia, Anpi: manifestazione antifascista contro occupazione fascista

“Dalla metà di aprile i fascisti di Casapound, approfittando del lockdown dell’epidemia, hanno occupato i locali del Ministero della Difesa in via delle Baleniere.

Riteniamo inaccettabile che tale formazione – spiega l’Anpi- voglia radicare la propria presenza in strutture pubbliche in un territorio già infestato dalla criminalità organizzata.

Lo stesso gruppo resosi protagonista di innumerevoli episodi di violenza. E qualche giorno fa ha compiuto una aggressione di stampo squadristico nei confronti addirittura della Sindaca di Roma.

Come associazioni, partiti, movimenti e sindacati dei lavoratori di Roma e del Lazio abbiamo ottenuto un incontro con il Prefetto e Questore per una soluzione del caso”.

La dura contestazione di Marsella alla Raggi

L’episodio in questione risale al 18 maggio scorso quando la sindaca Raggi si è recata a Ostia per una visita in un mercato per l’avvio della Fase 2.

In quell’occasione è stata bloccata in auto da Luca Marsella, consigliere municipale e leader ostiense di Casapound.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Marsella, rivendicando il gesto ha detto: “Ed ora denunciatemi, multatemi, la mia risposta è sempre quella: me ne frego”, scatenando l’indignazione dell’Anpi.

Lo stabile occupato, del quale i manifestanti chiedono la liberazione, si trova al civico 263 di via delle Baleniere, nel cuore di Ostia.

A fine aprile, circa 20 famiglie sono entrate abusivamente e hanno occupato i fabbricati degli anni 50 abbandonati, di proprietà del Ministero della Difesa. Gli immobili sono stati gestiti in passato dall’Aeronautica Militare.

I partiti, i movimenti, le associazioni partecipanti al presidio

Alla manifestazione hanno aderito tra gli altri: Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Associazione Nazionale ex Deportati nei campi nazisti, Federazione Italiana Associazioni Partigiane.

Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti, Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini, Cgil Roma e Lazio, Uil Roma e Lazio, Partito Democratico, Sinistra Italiana.

Partito della Rifondazione Comunista, Partito Comunista Italiano, Articolo Uno, Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, Opera Nomadi, Giuristi Democratici, Movimento Giovanile della Sinistra.

Unione degli Studenti, Casa Internazionale delle Donne, Unione degli Universitari Roma, Rete Studenti Medi, LINK Universitari Roma, ReteNoBavaglio#, Libera contro le mafie e Giovani Comunisti Roma.

La zona è presidiata dalla Polizia. (Ago/ Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento