Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Gennaio 2022

Pubblicato il

Elezioni

Quirinale, elezioni Presidente: “è arrivato il tempo di eleggere una donna”

di Cristina Accardi
Molte donne hanno fatto un appello per far eleggere una Presidente della Repubblica donna. E' arrivato il momento che l'Italia sia democratica "dando concretezza a quell'idea di parità di genere"
Appello Presidente Repubblica
Da sinistra prima fila: Maraini, Bruck, Cavani, Murgia e Littizzetto. Da sinistra a destra seconda fila: Avallone, Mazzucco, Levi, Ruth Shammah e Serri. Da sinistra a destra terza fila: Auci, Guzzanti, Coppola, Dandini e Mannoia (ANSA)

Si avvicinano le elezioni del presidente della Repubblica. Quest’anno si preme per una figura femminile al Colle.

Molte donne hanno avviato in merito a questo un appello rivolto “alle forze politiche chiamate a votare il prossimo Presidente della Repubblica” con cui vogliono dire “con chiarezza: è arrivato il tempo di eleggere una donna“. L’appello è stato firmato da Dacia Maraini, Edith Bruck, Liliana Cavani, Michela Murgia, Luciana Litizzetto, Silvia Avallone, Melania Mazzucco, Lia levi, Andrée Ruth Shammah, Mirella Serri, Stefania Auci, Sabina Guzzanti, Mariolina Coppola, Serena Dandini, Fiorella Mannoia.

Tra poco sarete chiamati a eleggere il Presidente della Repubblica. Crediamo sia giunto il momento di dare concretezza a quell’idea di parità di genere, così tanto condivisa e sostenuta dalle forze più democratiche e progressiste del nostro Paese. Vogliamo dirlo con chiarezza è arrivato il tempo di eleggere una donna“. Si legge nell’appello.

Dal punto di vista della democrazia di genere e della gender equality l’Italia è molto indietro. Ci sono molte donne valide nel nostro Paese. Donne che per titolo, esperienza e merito possono benissimo rappresentare il Paese.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Molte donne hanno ottenuto fiducia, ammirazione in tanti incarichi ricevuti, e ci rifiutiamo di pensare che queste donne non abbiano il carisma, le competenze, le capacità e l’autorevolezza per esprimere la più alta forma di rappresentanza e di riconoscimento. Questo è il punto. Non ci sono ragione accettabili per rimandare ancora questa scelta. Ci rivolgiamo a voi, fate uno scatto. L’elezione di una donna alla Presidenza della Repubblica sarà la nostra e vostra forza“.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo